• Siracusa. Caserma dei carabinieri nell'area dell'Aeronautica? Il ministero pensa ad una cittadella militare

    La nuova caserma dei carabinieri all’interno dell’area dell’Aeronautica militare di via Elorina. Sarebbe l’orientamento del ministro della Difesa, Roberta Pinotti nell’ambito di un più ampio programma di utilizzo delle caserme italiane dismesse. Per alcune grandi città il programma è già operativo: Milano, Torino e Roma, secondo quanto spiegato dal quotidiano “La Repubblica”, si sono “riprese” immobili inutilizzati dalla forze armate, per un totale di 13 complessi militari, che diventeranno entro un anno edifici ad uso civile, mentre l’accordo con Firenze è ancora precedente. Diverse, invece, le prospettive per l’area del 34esimo Gruppo Radar di via Elorina. Si tratterebbe anche in questo caso di un’operazione di spendig review, ma rimarrebbe nell’ambito militare. Il comando provinciale dei carabinieri è, infatti, ancora ospitato nell’edificio di viale Tica in affitto, con un costo annuo a carico della pubblica amministrazione di 400 mila euro. Tra le ipotesi al vaglio ci sarebbe quella di costruire la nuova caserma in un’area privata del capoluogo. Mancherebbe, tuttavia, ancora il necessario finanziamento e anche dal punto di vista progettuale l’iter sarebbe tutt’altro che in stato avanzato. Per costruire la nuova caserma servirebbero almeno 7 milioni di euro. L’area dell’Aeronautica di via Elorina sarebbe sovradimensionata rispetto alle attuali esigenze del gruppo radar. L’idea del ministero sarebbe, dunque, quella di crearvi all’interno una sorta di cittadella militare. Il vantaggio non sarebbe anche logistico, pure in virtù della posizione strategica sul mare. I posti letto attualmente non utilizzati, infine, sarebbero un centinaio. La vicenda è approdata l’anno scorso anche in Parlamento.

  • freccia