MULTICAR

Siracusa. “La sentenza del Cga frutto di falso ideologico”, deputati regionali all’attacco. Il video

DEPUTATI REGIONALI

Infuocata conferenza stampa di quattro deputati regionali siracusani. Bruno Marziano, Pippo Gianni, Giambattista Coltraro e Marika Cirone di Marco reagiscono furiosamente alla  nuova sentenza del Cga che obbliga alla ripetizione delle elezioni regionali 2012 in nove sezioni tra Pachino e Rosolini. Assente giustificato Enzo Vinciullo, impegnato a Palermo in Commissione Bilancio.
Tra otto giorni il prefetto Gradone sarà chiamato, da commissario ad acta, a fissare la data della mini tornata elettorale. Ma Marziano, Gianni, Coltraro e Di Marco parlano di una sentenza frutto di “un falso ideologico” che gioverebbe “solo a chi ha interesse a tornare alle urne”.
Sottolineano tutta una serie di episodi che definiscono “anomali” in una vicenda che adesso finisce per creare anche un conflitto di attribuzioni di poteri tra Ars e Cga che sarà sollevato in Corte Costituzionale proprio dagli onorevoli regionali siracusani.
Schiumano rabbia per i fatti che sembrano avere decretato il ritorno alle urne. “Non abbiamo paura delle elezioni”, spiegano a più voci. E si preparano ad una battaglia senza quartiere, sollecitando come Marziano l’intervento del ministro della giustizia, Orlando mentre Pippo Gianni prepara esposti da presentare alla Dda di Catania, all’antimafia regionale e persino al Csm.

Comments are closed.

Siracusa City Play store android
Siracusa City App store