• Siracusa. L'arresto di Bonafede, il Pd: "subito la sua sospensione"

    Poche ore dopo la notizia dell’arresto per droga del consigliere comunale Tony Bonafede, il segretario del Pd siracusano, Alessio Lo Giudice, ne anticipa la sospensione dal partito.
    “Sebbene sia, come sempre, doveroso attendere che gli organi competenti procedano con gli accertamenti previsti dalla legge, il caso è di gravità tale da richiedere l’immediata emissione di provvedimenti interni al Partito”, scrive Lo Giudice. “Per queste ragioni ho già contattato il presidente della Commissione Provinciale di Garanzia del PD di Siracusa, Giuseppe Di Mari, per chiedergli di ratificare con urgenza la mia decisione di sospendere Tony Bonafede dal Partito Democratico. Il nostro Partito considera la legalità come un principio fondante dal punto di vista etico-politico e in questo, come in altri casi, saremo inflessibili con i nostri iscritti che violano legge”. Lo Giudice si augura che Tony Bonafede possa chiarire la vicenda, “ma la presunta macroscopica responsabilità del fatto contestatogli mi induce a manifestare come sia anni luce distante dal Partito Democratico chi adotta simili condotte. Il nostro impegno merita di essere totalmente dissociato da incompatibili condotte dei singoli iscritti”.

  • freccia