MULTICAR2

Siracusa.L’Asp convoca i deputati: “Interventi urgenti all’ “Umberto I”

DEPUTATI 1 asp

L’Ospedale “Umberto I” ha bisogno di interventi importanti e urgenti, ma per attuarli servono finanziamenti che vanno ricercati o sbloccati alla Regione come a Roma. Partiva da questo presupposto la riunione convocata dal commissario straordinario dell’Asp di Siracusa, Mario Zappia con la deputazione regionale e nazionale. Per alcuni degli interventi citati ci sarebbero dei progetti di massima o addirittura esecutivi e cantierabili, in attesa della copertura finanziaria, in qualche caso da parecchi anni. C’era anche Stefano Zito del “5 stelle” a conversare con i dirigenti dell’azienda sanitaria con cui ha avuto dei dissapori legati al diniego di consegnargli dei documenti richiesti. Presenti anche Marika Cirone Di Marco, Pippo Sorbello, Pippo Gianni, Bruno Marziano, Vincenzo Vinciullo e, tra i parlamentari nazionali, Pippo Zappulla e Maria Marzana. I deputati avrebbero garantito la volontà di fare fronte comune per migliorare le condizioni strutturali dell’ospedale di via Testaferrata, in attesa che venga realizzato il nuovo ospedale. Prioritari, secondo l’Asp, l’adeguamento del blocco parto alle linee guida per gli interventi di prevenzione relativi alla sicurezza e all’igiene del lavoro, il potenziamento di ascensori e monta lettighe, la ristrutturazione dei prospetti del padiglione nord, gli impianti di climatizzazione della rianimazione e delle sale operatorie di Ortopedia e Chirurgia. C’è , poi, da adeguare e potenziare la cabina elettrica. Piccoli interventi dovrebbero riguardare anche gli impianti antincendio. Ancora lunga la lista su cui si dovrà lavorare. Mancherebbero almeno 150 testaletto, sarebbero da sostituire gli infissi del secondo, del terzo e del quarto piano del corpo posteriore del padiglione nord. Il 60 per cento dei reparti avrebbero bisogno di essere tinteggiati e occorrerebbe anche riorganizzare la viabilità dell’area esterna del presidio. Progetti pronti ma senza fondi, invece, per la ristrutturazione e l’adeguamento del Pronto soccorso, ma anche per la realizzazione di due corsie di isolamento nel reparto Malattie infettive. Progetto anche per la realizzazione della terza sala operatoria di Ortopedia. Interventi imminenti, poi, per le sale di degenza del reparto Ostetricia e Ginecologia, per cui è in corso la procedura negoziata per l’affidamento dei lavori. In tal caso i fondi saranno aziendali. “La collaborazione della deputazione nazionale e regionale della provincia di Siracusa- commenta Zappia – appare indispensabile in questo momento per sollecitare nelle sedi competenti l’assegnazione di finanziamenti che possano consentirci di risolvere le criticità dell’ospedale Umberto I del capoluogo, migliorare i servizi e rendere il presidio più accogliente e decoroso nelle more della costruzione del nuovo ospedale”.

Comments are closed.

bogart 4