MULTICAR

Siracusa. L’assessore Valeria Troia: “Sulla mensa della scuola Raiti allarmismo strumentale”

valeria troia

“Sulla vicenda della mensa della scuola Raiti si continua ad alimentare un allarmismo strumentale, che rischia di diffondere nelle famiglie una preoccupazione infondata”. Tuona così l’assessore alle Politiche educative, Valeria Troia, sulla refezione all’istituto comprensivo “Raiti”. “Voglio ricordare – continua – che stiamo parlando di un solo episodio non documentabile, risalente al 27 ottobre, e che da allora non sono emersi altri casi. In quella circostanza, l’Amministrazione ha richiesto prontamente l’intervento degli enti di controllo igienico-sanitari e, dopo i sopralluoghi effettuati alla scuola e al punto cottura, non sono state riscontrate anomalie”. L’assessore continua: “Alcuni genitori ci hanno manifestato il desiderio di aderire, con un contributo del Comune, alla mensa attivata per i bambini della Primaria nello stesso istituto con un’altra ditta, richiesta che, essendo in questo momento con un servizio in regime di proroga, non possiamo accettare. Cionondimeno, visti gli episodi poco chiari, vorremmo sapere attraverso quale procedura pubblica è stato assegnato il servizio di refezione erogato per la scuola primaria. Lavoriamo costantemente con tutti gli attori in campo pere migliorare il servizio e, nonostante le criticità, sono stati fatti passi in avanti, che culmineranno sicuramente in un risultato ottimale con il nuovo bando”. Infine conclude: “Quanto alla proposta della consigliera Cetty Vinci di ascoltare le mamme della scuola Raiti in commissione consiliare Igiene e Sanità, ricordo che le commissioni permanenti hanno, da regolamento, una funzione di controllo e di indirizzo sull’attività dell’Amministrazione e del sindaco. L’accertamento di violazioni spetta al dirigente comunale competente, proprio a garanzia delle famiglie. Non a caso, per un maggiore coinvolgimento delle stesse, poche settimane fa il consiglio comunale ha istituito le commissioni mensa con la partecipazione a pieno titolo dei genitori. La proposta della consigliera Vinci, a mio parere, appare in discrasia con la volontà manifestata dal Consiglio”.

Comments are closed.

Siracusa City Play store android
Siracusa City App store