• Siracusa. Lo spoglio infinito: finalmente “ufficiale” il ballottaggio, si prosegue con le liste

    I dati relativi alle votazioni per la scelta del sindaco di Siracusa diventano adesso ufficiali. Mancava una sezione all’appello, il certosino lavoro dell’ufficio elettorale centrale ha consentito di definire “per deduzione” i dati mancanti, facendo riferimento alle tabelle di spoglio. Ovviamente nessuno stravolgimento, si va al ballottaggio tra Ezechia Paolo Reale e Francesco Italia.
    Da domani, al quarto piano di palazzo Vermexio si dedicheranno alle verifiche necessarie per completare i dati relativi ai voti di lista ed alle preferenze per il Consiglio comunale. Si spera di riuscire a ripetere quanto è stato possibile fare nel caso dei sindaci. Ma se le incongruenze dovessero risultare insuperabili, non è da escludere il ricorso alla giustizia amministrativa che è l’unica può disporre il riconteggio delle schede.
    Intanto, questa mattina il commissario provinciale dell’Udc, Giovanni Magro, si è presentato in procura per presentare un esposto. “Ci sono troppe incongruenze nelle operazioni di spoglio e di conteggio delle schede. Troppe schede annullate, mancano persino i voti personali dei candidati. Temiamo che l’inesperienza dei presidenti di seggio possa incidere oltre il dovuto sull’esito delle elezioni”, le sue parole.
    Smentita, invece, la voce relativa alla sostituzione notte tempo di alcuni presidenti di sezione: una leggenda metropolitana, se preferite una bufala.

  • freccia