• Siracusa. Niente lirica al teatro greco, l’organizzazione: “colpa della Regione”

    Arriva anche la conferma ufficiale, semmai ve ne fosse stato bisogno. Niente lirica quest’anno al teatro greco di Siracusa. Si ferma a due edizioni la vita del Festival EuroMediterraneo. Almeno per ora.
    “Gli spettacoli sono stati annullati a seguito della mancata concessione da parte dell’Assessorato ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana della Regione Siciliana, che ad oggi non ha mai risposto a tutte le nostre istanze di richiesta di concessione triennale né annuale nonostante le nostre lettere, gli incontri e i solleciti”, spiega il presidente della Fondazione, Luciano Cupellini.
    “Nel 2014 abbiamo iniziato la Stagione Lirica al Teatro Greco di Siracusa con grandissimo successo, confermato anche nel 2015 nonostante la concessione ci sia arrivata praticamente all’ultimo minuto dopo un estenuante tira e molla. Se l’assessorato desidera far morire il Festival Euro Mediterraneo al Teatro Greco di Siracusa poteva dirlo chiaramente da tempo, anziché non rispondere a nessuna nostra richiesta”, insiste Cupellini che scarica così ogni responsabilità sugli uffici palermitani a poche da quello che avrebbe dovuto essere il debutto della nuova stagione operistica.
    “Non potendo quindi assicurare la stessa qualità riconosciuta nelle due edizioni precedenti e soprattutto non avendo ricevuto la concessione d’uso del Teatro Greco di Siracusa, siamo costretti ad annullare i previsti allestimenti della Turandot di Puccini, della Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni, del Rigoletto di Giuseppe Verdi, così come è già saltata la Norma di Vincenzo Bellini che avrebbe offerto a fine luglio il Teatro Bellini di Catania, sperando di poter dare appuntamento al pubblico per il prossimo anno 2017. Saltano ben quattro titoli operistici, due concerti e due balletti”, l’amaro resoconto del presidente della Fondazione Euro Mediterraneo.

  • freccia