• Siracusa. Nuovo ospedale, entro la settimana individuata l’area su cui costruirlo

    Il grande sogno del nuovo ospedale di Siracusa “rischia” di diventare realtà. O almeno di vedere – finalmente – un primo passo concreto. Entro la settimana la commissione Urbanistica si pronuncerà sull’area su cui costruirlo. La proposta finirà in Consiglio Comunale, in tempi celeri si spera. E il civico consesso si esprimerà con un “si” o con un “no”. Scelta la zona, si potrebbero sbloccare anche le prime risorse economiche. Ma nel frattempo anche l’Asp deve fare il suo, aggiornando e completando il progetto di massima datato 2011 ma che venne giudicato carente in alcune sui parti. Insomma, serve un gioco di squadra come poche altre volte visto a queste latitudini.
    In attesa di conoscere la decisione della commissione urbanistica, l’interrogativo resta: dove costruirlo? Il piano regolatore indica l’area della Pizzuta ma allo studio ci sono almeno altre tre proposte. “E nessuna aggraverà le tempistiche o i costi”, assicura il presidente della commissione, Tonino Trimarchi. “Quale che sia la scelta finale, per ognuna di queste aree serve una variante urbanistica che potrebbe comunque essere approvata in circa 90 giorni. Gli espropri non sono un problema perchè nel finanziamento sono incluse somme proprio per questa specifica voce”. Ma perchè non insistere sull’area indicata dal piano regolatore, ovvero la Pizzuta? “Il vincolo è decaduto”, spiega Trimarchi. Ciò non toglie, però, che avere già l’area indicata su prg rappresenta comunque un vantaggio quanto a tempistiche. Decaduta, invece, la possibilità di utilizzare l’area dell’ex Onp.
    La sfida per il Consiglio Comunale che cerca credibilità è adesso trasformare la proposta in un fatto concreto nero su bianco entro la “pausa” di agosto.

    foto: commissione urbanistica, una riunione

  • freccia