• Siracusa. Perde al videopoker e vuole essere "risarcito" dal proprietario del bar: in manette presunto estortore

    Perde ad una macchinetta videopoker e tenta di estorcere denaro all’esercente del bar in cui stava trascorrendo il suo tempo, convinto che il gestore dovesse “risarcirlo”. La Guardia di Finanza ha arrestato per estorsione un pluripregiudicato siracusano di 39 anni. L’intervento delle Fiamme Gialle è partito a seguito di una telefonata al 117. L’esercente , aggredito dal turbolento cliente, avrebbe chiesto aiuto . Quando gli uomini del comando di via Epicrmo hanno raggiunto l’esercizio pubblico di Ortigia in cui l’episodio si sarebbe verificato, il 39enne stava colpendo con calci e pugni la serranda del bar. I militari hanno immobilizzato l’uomo, consentendo al proprietario del bar, che nel frattempo si era chiuso all’interno dei locali per paura di essere picchiato, di uscire. Nemmeno l’intervento della Guardia di Finanza sarebbe, però, riuscito a sedare gli animi. L’uomo avrebbe continuato a minacciare l’esercente e ad esigere il versamento di una somma di denaro. E’ stato arrestato e condotto ai domiciliari. Le Fiamme Gialle hanno intensificato, intanto, i controllo “antiracket”, con indagini e un controllo capillare del territorio. Servizi finalizzati alla prevenzione e alla repressione di questo tipo di reato, attraverso il monitoraggio, in particolare, di alcune tipologie di esercizi ritenuti a rischio, come quelli in cui si effettuano giochi con apparecchi di intrattenimento automatici.

  • freccia