CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Siracusa. Premio Stampa Teatro a Lucia Lavia, protagonista di Ifigenia

ifigenia

Lucia Lavia vince la tredicesima edizione del Premio Stampa Teatro. Il riconoscimento è stato consegnato ieri sera, poco prima dell’inizio dell’ultima replica di Ifigenia in Aulide per la regia di Federico Tiezzi. Il premio dell’Associazione siciliana della Stampa è stato consegnato alla giovane attrice dal presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti, Enzo Iacopino, accompagnato dal segretario provinciale dell’Assostampa, Damiano Chiaramonte. Questa la motivazione: “Con una interpretazione profonda, sofferta e intensa di un personaggio complesso e ricco di sfumature è riuscita a emozionare e commuovere rendendo in maniera mirabile il conflitto interiore della giovane Ifigenia. La sua è recitazione carica di tensione e umanità, una prova d’attrice indimenticabile che si è fissata nella mente e nei cuori di migliaia di spettatori”. In lacrime, Lucia Lavia, non ha nascosto una profonda commozione. “Sono molto felice- ha detto- di ricevere questo premio, in in questo teatro teatro e in questa terra meravigliosa, che ti fanno sentire a casa. Dedico il premio a tutti i compagni e colleghi di questa belissima esperienza”. “Mi auguro – ha dichiarato Iacopino – che Lucia Lavia possa perpetuare la magia che i suoi genitori ci hanno regalato”. Lucia Lavia ha 23 anni ed è figlia di Gabriele Lavia e Monica Guerritore. Ha debuttato nella fiction “Rossella” per Rai Uno e a teatro, nel 2011, interpretando Angelica ne “Il malato immaginario” di Molière, con la regia del padre. E’ stata anche Desdemona nell’Otello di Nanni Garella. A Lucia Lavia è stato donato , in ocasione dei 101 anni della Fondazione Inda, un premio realizzato da Gino Blundo, artista siracusano impegnato in una ricerca della mappatura interiore dell’essere umano. Per l’occasione ha voluto incidere e decorare un uovo di struzzo, come omaggio alla fertilità culturale di Siracusa.

Comments are closed.

MCDONALD footer4