• Siracusa. Referendum Trivelle, in Sicilia affluenza ferma al 28,4 per cento

    Ha votato circa il 28 per cento degli aventi diritto, ieri, a Siracusa. .L’affluenza, alle 19 era stata  del 19,72 per cento. A mezzogiorno aveva votato il 7,33 per cento degli aventi diritto. In numeri significa 7 mila 106 elettori sui 96 mila 922. Il prossimo aggiornamento è previsto per le 19, prima del dato finale, dopo le 23,00. Perchè la proposta sia approvata occorre che vada a votare il 50 per cento più uno degli aventi diritto al voto e che la maggioranza dei votanti si esprima con un “Si”.  Il quesito è il seguente: “‘Volete voi che sia abrogato l’art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152, “Norme in materia ambientale”, come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 “Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilita’ 2016)”, limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile del giacimento, nel rispetto degli standard di sicurezza e di salvaguardia ambientale”?’.  Le concessioni al centro del referendum di oggi sono 44 e riguardano 48 piattaforme  eroganti poste entro le 12 miglia. I consigli regionali che hanno promosso il referendum anti-trivelle sono Abruzzo (poi ritiratosi), Basilicata, Calabria, Campania, Liguria, Marche, Molise, Puglia, Sardegna e Veneto. A Siracusa  il voto dovrebbe riguardare 96922 i cittadini siracusani, 46369 maschi e 50553 donne, che andranno alle urne secondo i dati forniti da palazzo Vermexio.Le sezioni elettorali sono 123..Previsti 3 rilevamenti per l’affluenza alle urne: alle 12, alle 19 e alle 23 quello finale.Da venerdì scorso, al fine di agevolare il rilascio delle tessere elettorali non consegnate o dei duplicati, sono state effettuate  aperture straordinarie presso l’ufficio elettorale in via San Sebastiano 72. Oggi è previsto l’orario continuato dalle 7 alle 23, dunque per tutta la durata delle votazioni.

  • freccia