MULTICAR

Siracusa. Riaperto l’Enrico Fermi, al via la verifica delle condizioni dei locali

fermi crollo

Sono tornati a scuola, questa mattina, gli studenti e i docenti dell’istituto “Enrico Fermi”, chiuso subito dopo il cedimento di una parte del controsoffitto di un bagno al secondo piano della struttura scolastica di via Torino. Il Libero Consorzio ha effettuato degli interventi d’urgenza, che in meno di una settimana hanno consentito il riavvio delle lezioni. Come spiegato questa mattina, in diretta su FM ITALIA ed FM ITALIA TV dal capo ufficio stampa dell’ente, Carlo Filippelli e dal docente responsabile della sicurezza della scuola, Giacinto Mattina, è stata eseguita questa mattina da parte degli operai della ditta incaricata una verifica per verificare eventuali carenze. Tra i lavori, il controllo termico dei solai. “L’ente è stato tempestivo -osserva Filippelli- tanto che mercoledì mattina, subito dopo il distacco, il capo di Gabinetto,Giovanni Battaglia e i funzionari dell’Ufficio Tecnico hanno raggiunto la scuola insieme ai vigili del fuoco, da cui sono partite le prime indicazioni sul da farsi. E’ seguita una riunione operativa, venerdì scorso, nel corso della quale è stato anche possibile preventivare la riapertura dell’istituto scolastico”. Il commissario straordinario del Libero Consorzio, Antonino Lutri ha stanziato 11 mila euro per la verifica delle condizioni dei locali a rischio. E’ probabile che il distacco sia dipeso da infiltrazioni di umidità dai piani superiori dell’edificio. A fine anno scolastico, inoltre, si dovrebbe intervenire per risolvere definitivamente ogni problema ulteriore.

Comments are closed.

ACAT3