• Siracusa. Riconoscimento europeo per la rete di assistenza oncologica dell'Asp

    La rete di assistenza oncologica dell’Asp di Siracusa diretta da Paolo Tralongo ha ottenuto a Madrid l’accreditamento Esmo (European Society Medical Oncology). Diventa  allora centro di riferimento per la continuità assistenziale oncologica. La consegna della certificazione per il biennio 2015-2017 è avvenuta ufficialmente in occasione di uno dei più importanti incontri annuali per la comunità oncologica. Insieme al Centro siracusano, sono stati accreditati altri 14 centri di Italia, Egitto, Olanda, Spagna, Francia, Peru, Germania, Portogallo e Canada.
    Il direttore generale dell’Asp, Salvatore Brugaletta, esprime soddisfazione per il riconoscimento internazionale del modello assistenziale messo in atto dal team dell’Unità operativa di Oncologia Medica dell’ospedale Umberto I di Siracusa. Un programma che prevede un’azione sinergica e multidisciplinare di cura e di assistenza dedicata ai pazienti affetti da patologie tumorali e ai cosiddetti lungoviventi, ovvero a coloro che dalla malattia sono guariti.
    La sede centrale è all’ospedale Umberto I di Siracusa,  centri distaccati sono quelli degli ospedali Di Maria di Avola, Muscatello di Augusta e di Lentini. “Le cure palliative, intese come prevenzione, identificazione, valutazione e trattamento dei sintomi fisici, funzionali, e dei problemi psicologici, sociali e spirituali del malato durante tutto il decorso della malattia, soprattutto nella fase avanzata-terminale, hanno come obiettivo quello di migliorare la qualità della vita del malato”, spiega Tralongo.

  • freccia