• Siracusa. Riforme e assistenza agli anziani, la Uil Pensionati prepara il congresso di febbraio: ieri il direttivo provinciale

    Pensioni e riforme, assistenza agli anziani, sempre più servizi e riferimento per gli iscritti che aumentano di anno in anno. Ma anche preparazione alla fase congressuale. Partecipato il Direttivo provinciale della Uil Pensionati che si è svolto stamani nella sala conferenze della Uil, con un bilancio fatto dal segretario provinciale Sergio Adamo e il segretario territoriale generale Stefano Munafò. Presente anche il segretario regionale della Uil Pensionati, Antonino Toscano che ha sottolineato il ruolo centrale della categoria all’interno della intera organizzazione sindacale.
    “Siamo sempre più riferimento – ha detto Toscano – e ce ne accorgiamo non sono dai numeri ma anche dai consensi. A Roma abbiamo manifestato contro la Legge Fornero che ha scippato 90 miliardi ai pensionati e dunque impoverendo tutto il sistema, rappresentando ben 19 milioni di questa categoria a livello nazionale. Siamo una federazione vera e propria anche se ciò non ci viene riconosciuto e anche i media nazionali spesso ci mettono il bavaglio. Ma noi andiamo avanti consapevoli della forza che rappresentiamo, consapevoli che la crisi c’è ma che uniti, insieme con tutte le organizzazioni sindacali, possiamo risolvere tanti problemi a cominciare da questo sistema pensionistico che è sempre stato un bancomat per il governo”.
    Pensiero condiviso dal segretario provinciale Sergio Adamo (“siamo sempre più punto di riferimento per i servizi che offriamo e le strutture che rappresentiamo e oggi più che mai c’è una relazione sempre più efficace fra categorie e camere sindacali”) che ha fatto approvare le delibere pre-congressuali visto che il congresso provinciale della Uil Pensionati si svolgerà il 26 febbraio.
    “E questa stagione congressuale che ci vede già coinvolti – ha chiosato il segretario generale territoriale Stefano Munafò – e che per quanto ci riguarda si chiuderà il 10 aprile dovrà ancor di più mettere in evidenza la nostra organizzazione, per il ruolo centrale che occupa e la rappresentatività. Con la Uil Pensionati siamo già un grande riferimento (dal 2001 ad oggi si è passati da 800 iscritti a 2.400), un po’ come la Uila, la categoria dei braccianti agricoli che è diventata la prima organizzazione in provincia di Siracusa. Due categorie che godono di ottima salute perché ci sono strutture che reggono per un sindacato sempre più proiettato a fare rete attraverso le strutture territoriali”.

    image_pdfimage_print
  • freccia