MULTICAR2

Siracusa. “Salvi” i lavoratori Comes, Faranda (Uil): “Un accordo storico”

comes

La firma dell’intesa tra sindacati e impresa salva i lavoratori Comes. Marco Faranda della Uil lo definisce “un accordo storico”, siglato nella sede di Confindustria. I dipendenti saranno ricollocati. Il sindacalista della categoria dei metalmeccanici, assieme al collega della Fiom Antonio Recano e al delegato della Tesman (la società Srl del gruppo Irem che ha permesso la ricollocazione dei lavoratori), Gaetano Cutrufo, ha sottoscritto l’accordo, per il cui verbale era presente anche la ex Rsu della Comes in liquidazione.
“Questo è un accordo storico – sottolinea Faranda – perché negli ultimi 20 anni non si era mai visto che una vertenza simile fosse stata risolta salvaguardando tutti i lavoratori. E sottolineo tutti, perché dei 156 che erano stati messi in cassa integrazione dopo la liquidazione della Comes, 21 sono andati via autonomamente e i restanti 135 sono stati ricollocati”.
Faranda aggiunge che “il sindacato ha fatto pienamente la sua parte di negoziatore perché l’obiettivo era quello di ricollocare tutti i lavoratori e ci siamo riusciti. Qualcuno si è lamentato perché c’è chi è stato costretto ad allontanarsi da casa ma al giorno d’oggi non è più possibile pensare di trovare lavoro sempre dalle nostre parti. I laureati vanno via, tanta gente che ha studiato e fatto sacrifici è costretta a lasciare casa, figuriamoci anche chi ha perso il lavoro da poco ma lo ha ritrovato. Il tempo delle barricate per avere il posto sotto casa è finito, a noi dispiace perché siamo consapevoli che anche questi sono sacrifici ma è sempre meglio di rimanere senza lavoro”.
ma”.

Comments are closed.

bogart 4