• Siracusa. “Si” all’istituzione di largo Ettore Di Giovanni e piazza Angelo Stoli

    La giunta comunale dice “si” alla proposta elaborata dalla commissione per la toponomastica cittadina, favorevole all’istituzione di vie a cui sostituire i toponimi, dedicandole alla memoria di cittadini siracusani ritenuti illustri e scomparsi anche recentemente. L’esecutivo guidato dal sindaco, Giancarlo Garozzo ha approvato l’elenco con i primi cambiamenti da apportare. “Via libera”, dunque, a “Largo Ettore Di Giovanni”, noto esponente politico siracusano scomparso nel 2014. Alla sua memoria sarà intitolata la piazzetta di viale Tica, adesso dedicata a Leonardo Da Vinci. Una proposta partita nel 2015 dal consiglio di circoscrizione Acradina, sebbene inizialmente l’idea sembrava orientata verso la realizzazione di uno slargo apposito davanti alla sede della scuola “Elio Vittorini”.  La delibera della giunta è motivo di soddisfazione per il consigliere della circoscrizione, Luigi Cavarra, da cui l’idea è partita. Parla di “impegno mantenuto dall’amministrazione comunale, dopo avere valutato diverse proposte. Di Giovanni-aggiunge-  è stato d’esempio ed è giusto che la città disponga di un luogo che lo ricordi, essendo  figura prestigiosa, persona che si è sempre distinta per la sua formazione politica-intellettuale, per le sue battaglie in seno al consiglio comunale, per la sua rettitudine morale”. La proposta originaria, nell’ambito del progetto “Colora il tuo quartiere” proponeva, in sinergia con la preside della Vittorina e, per l’accademia delle Belle Arti di Catania, i docenti Ornella Fazzina e Michele Romano, puntava ad intitolare a Di Giovanni un nuovo, piccolo, slargo davanti alla scuola.”Si” anche a piazza Angelo Stoli nei pressi di via Bulgaria e dunque nella parte alta del capoluogo, che fa parte della circoscrizione Tiche. La piazza sarà, dunque, dedicata all’ex direttore dell’Arpa, l’agenzia per la protezione dell’ambiente, scomparso nel 2010 a causa di un incidente mentre si dedicava alla sua grande passione, il parapendio. La giunta ha riconosciuta valida anche la proposta di creare un “Parco donne vittime di violenza”. Si troverà all’incrocio tra via Caltagirone e via Ramacca. Infine il “si” all’istituzione di via Angelo Maltese, da dedicare all’artista e fotografo di origini modicane, deceduto a Siracusa nel 1978. Lo spazio intitolato alla sua memoria si troverà tra i civici 150 e 154 davanti a via Italia. Posticipata, invece, l’analisi della proposta di intitolazione di una via cittadina a Nino Consiglio, storico rappresentante politico della sinistra.

     

     

     

  • freccia