• Siracusa. Socosi/Util Service, la Filcams: "Lavoratori licenziati dal primo aprile"

    Una nota “infuocata”, diffusa nella serata di ieri. Così la Filcams Cgil torna sulla vicenda Socosi/Util Service, la vertenza legata alle gare per l’Ufficio Tributi e Servizi generali, attualmente gestiti in proroga, fino al 31 marzo, dalle due imprese. Una sentenza del Tar di Catania, lo scorso 10 marzo, ha disposto l’annullamento della determina  di aggiudicazione a GSA Europromos. “A meno di una settimana dalla scadenza della proroga concessa  a Socosi e Util Service- tuona il segretario provinciale, Stefano Gugliotta- il Comune di Siracusa non ha ancora comunicato alle  imprese, se intenda aggiudicare immediatamente la gara all’Ati Ciclat Util Service con decorrenza  1 aprile 2016, o se, nelle more della presentazione della documentazione per la stipula del contratto con l’Ati Ciclat – Util Service, si andrà avanti con una proroga .In attesa di queste decisioni- prosegue il segretario della Filcams-  i 76 lavoratori in organico a Socosi e  Util Service trascorreranno una Pasqua di ansia e paura per il loro futuro lavorativo, mentre le due aziende hanno completato l’iter per il licenziamento collettivo, e comunicato che al 31 marzo i lavoratori saranno licenziati”. Gugliotta ha scritto al sindaco, Giancarlo Garozzo, per chiedere chiarezza e il rispetto, da parte delle aziende, del previsto confronto sindacale. “No al ricatto sociale- conclude Gugliotta-  Il sindaco si faccia garante del diritto sancito dalla clausola sociale del confronto con il sindacato e l’ati subentrante, prevedendo una proroga. Il silenzio dell’amministrazione comunale sarà interpretato come un avallo e un attentato ai principi cardine del vivere civile”.

  • freccia