• Siracusa. Sospesi i lavori per riparare la perdita idrica sulla 124: serve un by-pass di cento metri almeno

    Tutto stoppato. I lavori per la riparazione della famigerata tubatura “600” sono stati rinviati a data da destinarsi. La decisione al termine di un briefing nel corso del quale sono stati valutati tutti i rischi di un intervento simile su di una conduttura in pessime condizioni. Eventuali imprevisti avrebbero potuto causare disservizi nel servizio idrico per diversi giorni nelle case dei siracusani e pertanto è stata subito approntata una soluzione alternativa.
    Nel tratto interessato, all’incrocio tra via Ascari e la rotatoria lungo la 124 (Siracusa-Floridia), verrà realizzato un by-pass con il taglio di circa cento metri di tubo 600 non più riparabile. Per maggiore sicurezza, il nuovo tratto verrà poggiato in parallelo ma ad una profondità minore: da sei metri a poco meno di due. Ma bisognerà prima attendere la fornitura della tubatura. Domattina il Comune riceverà una risposta sui tempi di consegna.
    Nel frattempo, le squadre tecniche predisporranno i due tratti di “aggancio” del by-pass, a monte e a valle. Una volta disponibile il nuovo tubo, si taglierà quello esistente e guasto, lasciato per il momento al suo posto con la perdita che ha causato il crollo di un pezzo di asfalto della nuova Statale 124.
    Il Comune conta di poter disporre della fornitura del nuovo tubo entro al massimo tre giorni. L’intervento di realizzazione del by-pass avverrà nottetempo. Secondo il piano concordato, dovrebbe avere inizio alle 22.30 e completarsi nel giro di 5 ore. Tanto dovrebbe bastare per svuotare la condotta, effettuare i due tagli, saldare i nuovi collegamenti e riaprire le saracinesche. I siracusani non dovrebbero accorgersi di nulla o quasi. Non solo perchè si lavorerà di notte ma anche perchè il serbatoio di Bufalaro basso verrà riempito al massimo della sua capacità per sopperire alle ore di chiusura delle condutture.

  • freccia