MULTICAR
MCDONALD 03-2018

Siracusa. Un anno dopo la tragedia, la famiglia Miconi “incontra” Lucia

miconi

Stretti uno all’altro, nelle mani un palloncino e un mazzo di rose bianche. Così i genitori di Salvo Miconi hanno atteso il passaggio di Santa Lucia in piazza Pancali. Una sosta non casuale, un momento per ricordare la tragedia che un anno fa turbo’ la festa e la coscienza dei siracusani.
Stanno in mezzo alla folla, ma sono così distanti e staccati, protetti in quell’abbraccio a cui dava forza il presidente della Deputazione, Pucci Piccione. La madre ha poggiato le rose sulla vara con il corpo della martire. Uno sguardo, una preghiera, un pensiero.
E il silenzio. Per pochi secondi, ma così improvviso da rendere tutto irreale. La gente capisce e ricorda. Non molto distante da lì, dodici mesi fa moriva il giovane Salvo. Un fendente vibratogli contro da un coetaneo lo strappò improvvisamente da quella vita normale che immaginava. Un omicidio nel giorno della festa.
Una tragedia su cui si è tornati a riflettere, senza clamore e senza annunci, con la sola forza simbolica di quella sosta.
Oggi quel dramma vive le sue fasi processuali. A febbraio la nuova udienza.Sul banco degli imputati, Nicky Nonnari accusato di essere l’omicida. Lui, il coetano, l’ex amico.

Comments are closed.