• Siracusa. Un nuovo doggy park, il Comune trova 25.000 euro per i cani: “ma le esigenze della città sono altre”

    Un nuovo doggy park, da realizzare con fondi pubblici. Dopo quello di viale Scala Greca, l’amministrazione comunale vorrebbe realizzarne un secondo nei pressi di piazza Adda. “La realizzazione del primo spazio per cani è stata accolta con favore dalla cittadinanza”, si legge nel documento del Comune di Siracusa che con questa veloce premessa da il via libera alla spesa di 25.000. Che però nel bilancio 2017 non ci sono, per cui si rende necessario un prelievo dal fondo di riserva per quell’importo.
    Il consigliere comunale, Alfredo Foti, non vede di buon occhio l’iniziativa. “Non la condivido, in questo particolare momento le esigenze della città sono altre”, dice l’esponente Pd. E non è difficile immaginare l’elenco: scuole, strade, servizi, politiche sociali, parchi per bambini. La scelta operata, però, è diversa.
    Opinione pubblica spaccata. “Ben venga un altro doggy park”, la posizione diffusa in particolare tra chi cura e coccola in casa un amico a quattro zampe. “Scelta scandalosa” per quella parte di città che si domanda se sia giusto spendere soldi pubblici per un parco per cani (“che non pagano tasse”) a discapito di interventi diversi e, forse, anche più necessari.
    Intanto, però, le deiezioni canine lasciate da padroncini poco rispettosi del bene pubblico riempiono i marciapiedi cittadini.

    image_pdfimage_print
  • freccia