MULTICAR2

Siracusa. Un oculista “deve” oltre 135 mila euro all’Azienda Sanitaria. Violato il rapporto di esclusività

medici

Se un medico non rispetta il rapporto di esclusività con l’ospedale in cui lavora, potrà essere chiamato a  risarcire l’Azienda Sanitaria Provinciale, restituendo parte dello stipendio. La pronuncia arriva dalla Corte dei conti che ha recentemente condannato un oculista del presidio ospedaliero Avola-Noto. Il professionista, Paolo Caruso, deve restituire all’Asp  di Siracusa 135.440 euro più gli interessi, le spese legali e la rivalutazione monetaria. Tutto è partito da una indagine dei Nas con cui è stato accertato che il medico ha svolto illecitamente attività professionale privata in due studi medici di Rosolini e Pozzallo. Inflitta a Caruso anche una sanzione disciplinare.

Comments are closed.

bogart 4