CUTRUFO
ARTE OTTICA
MULTICAR

Tromba d’aria a Rosolini, il sindaco chiede lo stato di calamità

11694007_10204291093868747_401387722191293849_n

Un temporale estivo che, con violenza, si è abbattuto sulla città di Rosolini e, nella tarda serata di ieri, una tromba d’aria che ha attraversato parte della città causando danni lungo il suo percorso. Il palazzetto dello sport ha subito i danni maggiori, la copertura è infatti stata divelta dalla forza della tromba d’aria e scaraventata nel cortile dove erano parcheggiati due pulmini del trasporto scolastico. Il campo principale del palazzetto dello sport si è allagato così come i locali seminterrati. Danni anche al pallone tensostatico, la struttura in plastica è infatti stata squarciata sul fianco e al momento non è utilizzabile. Interventi anche vicino a piazza Padre Pio e nelle vie adiacenti dove la tromba d’aria è passata contenendo la sua forza visto che i danni sono stati di minor entità.
Numerosi gli interventi dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile che hanno assistito le persone in difficoltà. Non risultano ci siano stati feriti ma i servizi di soccorso hanno ricevuto numerose chiamate dalle persone in cerca di notizie rassicuranti.
Il sindaco di Rosolini, Corrado Calvo, chiederà l’attivazione dello stato di calamità: “Sono ingenti i danni causati dalla tromba d’aria – ha detto Calvo – che ha colpito il palazzetto dello sport e l’area intorno a piazza Padre Pio e vie limitrofe. Ringrazio i funzionari comunali e dipendenti reperibili dell’ufficio tecnico, i vigili urbani e il comandante e i vigili del fuoco, per il pronto intervento e l’accertamento dei danni. Ho convocato d’urgenza la giunta comunale per la richiesta alla Regione Siciliana dello stato di calamità naturale”.

Corrado Parisi

Comments are closed.

MCDONALD footer4