• Video. Siracusa violenta, gruppi malavitosi in lotta per il controllo dello spaccio: "c'è tensione"

    Due sparatorie nelle ultime due settimane, una in via Giarre l’altra in via Specchi. E poi diverse armi sequestrate, molto spesso insieme a stupefacenti. Prematuro forse parlare di “guerra” ma che qualcosa si muova tra i gruppi criminali interessati a gestire lo spaccio a Siracusa è più di una semplice ipotesi. Gli investigatori sono prudenti e si limitano a parlare di fatti “inquietanti” e che “portano a delle riflessioni”. Però non negano una “certa tensione” negli ambienti legati alla droga.
    Il fatto che i principali referenti dei clan Santa Panagia e Urso Bottaro siano in carcere può aver stimolato le “voglie” di chi aspira a far carriera in fretta, approfittando di un vuoto di potere malavitoso. Ne parla il capo della Mobile, Tito Cicero commentando l’ultima operazione che ha portato al sequestro di armi e droga (leggi qui).

  • freccia