• Documentaria Noto 2014, weekend fitto di appuntamenti con gran finale

    Riprendono questa sera le proiezioni al teatro “Tina Di Lorenzo” nell’ambito di “Documentaria Noto 2014”. Alle 19, primo appuntamento con “L’ora di Spampinato” di Vincenzo Cascone e Danilo Schininà, docufilm sul giornalista Giovanni Spampinato, corrispondente de “L’ora” ucciso a Ragusa nel ’72. A seguire, alle 21, 15, “Segni particolari: Documentarista” di Christian Carmosino, ritratto appassionato, disilluso e autoironico di una generazione di cineasti ch decide di solcare le strade impervie del cinema del reale. Sabato, alle 19, “Aishiteru my love” di Stefano Cattini aprirà la serata, seguito, alle 21, 15, da “Terra del ritorno” di Valentina Pellitteri e “Himera” di Pellitteri e Rainer. Infine domenica, alle 19, sarà la volta di “Pride” di Gaspare Pellegrino , mentre la seconda proiezione sarà “Ghora: la danze degli dei” di Alessandro Cartosio e Irene Majo Garigliano. Subito dopo saranno presentati i lavori realizzati dai partecipanti ai workshop di Alessandro Aiello,Canecapovolto, e Alessio Micieli, Axelfilm.Con quest’ultimo si è aperta la serata ad “Anche gli Angeli”, presentato dal Collettivo FrameOff, ha raccontato la sua esperienza partita per gioco come “Youtuber” ovvero con la realizzazione di video condivisi.Un’idea come tante altre che invece per Micieli si è rivelata vincente .”Mi cimentavo nelle parodie di film famosi-racconta- poi nel 2012 girai un lungometraggio dal titolo “R. Di Caprio” che su 25 proiezioni registrò 20 sold out. Forse stava diventando un mestiere. Nella mia vita ho fatto tanti lavori ma continuavo a mantenere “viva” la mia passione tramite questi video; rifiutai anche una proposta di lavoro, ma ho sempre avuto mio padre accanto, mi ha sempre appoggiato ed anche in questa occasione voglio ringraziarlo per aver creduto in me e per avermi fatto diventare l’uomo che sono oggi”. Anche nelle lezioni del suo laboratorio, Micieli ha spiegato che da un video realizzato con il cellulare al web il passo è breve, e se poi il tuo lavoro ha almeno 1 milione di visualizzazioni allora sta accadendo qualcosa di importante. Graditissima anche l’esibizione del duo, made in Sicily, I VeiveCura, che hanno regalato un’anticipazione del loro tour invernale che toccherà, dal prossimo mese, diverse tappe italiane. I VeiveCura hanno presentato il loro  nuovo album , “Goodmorning Utopia”; accompagnati dalle immagini suggestive, a cura del Collettivo artistico FrameOff.
     

  • freccia