1

Calcio a 5. L’Holimpia in autogestione e con un moto d’orgoglio. Cutrale : “Mai più come a Sortino”

L’Holimpia ha toccato il fondo e deve subito rialzarsi. E’ un imperativo categorico quello che parte dalla società di calcio a cinque, soprattutto dopo la netta sconfitta di sabato a Sortino. Un 9-1 che brucia, anche se è frutto di una situazione eccezionale, viste le tante assenze e la mancanza di una guida in panchina dopo le dimissioni di mister Spadaro. Una squadra in autogestione, con un calendario non propizio davanti. Domani gli aretusei saranno ospiti a Belpasso de La Madonnina, squadra in lotta per un posto nei playoff. In attesa di un nuovo tecnico, in panchina andrà il dirigente accompagnatore Concetto Vasile. La voglia di recuperare non mancherebbe. Il gruppo si allena al massimo delle proprie sotto la guida del capitano, Seby Cutrale. Proprio dal difensore parte un messaggio chiaro. “E’ arrivato il momento in cui ciascuno di noi deve prendersi le sue responsabilità – commenta il giocatore biancazzurro -. Non possiamo e non vogliamo più fare figure come quella di Sortino . Sappiamo che domani sarà una partita complicata ma faremo del nostro meglio”.Cambiano anche gli obiettivi. La classifica resta positiva ma all’Holimpia servono almeno altri sei punti per tagliare aritmeticamente questo traguardo.