• Dal centrosinistra al centrodestra, Giovanni Cafeo spiega il suo passaggio alla Lega

    Mancava solo l’annuncio ufficiale, arrivato nelle ore scorse. Il deputato regionale siracusano Giovanni Cafeo, ex Pd e Italia Viva, aderisce alla Lega Sicilia del segretario regionale Nino Minardo. Si ritrova così a convivere nella stessa area politica con un suo avversario storico, quell’Enzo Vinciullo che della Lega Sicilia è referente provinciale. “Ben venga il contributo di chi vuol far crescere il partito”, ha tagliato corto nei giorni scorsi lo stesso Vinciullo, una sorta di benvenuto a Giovanni Cafeo, seppellendo l’antica ascia di guerra.
    Il deputato siracusano ha spiegato la sua scelta in una intervista con il segretario Assostampa Siracusa, Prospero Dente. “Non è stata una scelta fatta a cuor leggero – spiega Cafeo – e comprendo la difficoltà di lettura dei cittadini e del territorio. Ultimi 12 anni li ho passati nel Pd, lasciato a malincuore in preda alla deriva dell’abbraccio ai cinquestelle. Ho allora abbracciato il progetto di Renzi, che si è però rivelato un limbo. La vera notizia non è il passaggio alla Lega ma il passaggio al centrodestra”.

    freccia