Il Comune di Avola replica alla Cisl, “dichiarazioni false e smentite dagli atti”

L’amministrazione comunale di Avola replica all’allarme lanciato dal segretario generale della Cisl Fp Ragusa Siracusa, Daniele Passanisi, e dal coordinatore funzioni locali area Siracusa della Cisl Fp, Carlo Maci, in merito a presunti ritardi nel pagamento delle spettanze economiche ai dipendenti del Comune di Avola, relative alle “performance” registrate negli anni 2019 e 2020.
“Sono false e smentite dagli atti, le dichiarazioni dei sindacalisti. Ben consapevole di quanto discusso in sede di delegazione trattante e di quanto si √® portato avanti dagli uffici. La delibera di Giunta ha confermato la presa d’atto di una proposta pervenuta da parte della Segretaria generale a gennaio riguardante proprio la relazione sulla performance con le sue approvazioni munito di validazioni del nucleo di valutazione. Alquanto fuor di luogo e di ogni logica di confronto sindacale risultano le gravi accuse addirittura di rimpallare responsabilit√†. Chiediamo sin d’ora una smentita o delle scuse da parte di Passanisi e Maci, le cui dichiarazioni ci sono state tra l’altro smentite dagli stessi dipendenti Rsu Cisl, che ne hanno preso le distanze. Non comprendiamo, a questo punto, a nome di chi parli la Cisl attraverso tali gravi affermazioni”, la replica dell’amministrazione comunale.