1

Il nuovo ospedale di Siracusa, adesso i soldi ci sono davvero: firmato l’accordo

È stato firmato a Roma l’accordo Stato-Regione che destina 2 miliardi di euro per l’edilizia sanitaria e, di conseguenza, viene rifinanziato l’art.20 della Legge 67/88. Fuori dalle indicazioni tecniche, c’è il finanziamento statale per la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa.
Nelle casse della Regione Siciliana in arrivo quasi 600 milioni di euro attesi dal dicembre 2010. Adesso, il Presidente della Regione siciliana potrà dare mandato all’assessore regionale della Salute di firmare il Decreto di finanziamento per il nuovo ospedale di Siracusa.
Un ospedale che, alla luce della deliberazione della giunta regionale del 19 ottobre scorso, non più è da considerarsi provinciale ma di I livello.
Adesso ci sono i soldi e c’è l’indicazione dell’area su cui costruire l’attesa struttura sanitaria. “Sono convinto che ora il presidente della Regione si attiverà per confermare quanto già deliberato dalla sua giunta di governo, smentendo quanti in questi giorni, facendosi scudo del suo nome e delle sue parole, affermavano che il presidente della Regione avrebbe bloccato l’arrivo dei fondi”, commenta Enzo Vinciullo piombando nel cuore della polemica tra il Comune capoluogo e diversi centri della provincia. “Proteste fuori luogo e fuori tempo massimo e che rischiano di fare perdere il finanziamento. Agli sbruffoni che pontificano in questi giorni – dice Vinciullo – dico che il Comune di Siracusa ha una dignità e ha un ruolo riconosciuto dalla legge nella scelta dell’area. Le proposte fantasiose, surreali e ipocrite spesso evidenziano anche la povertà culturale ed umana di chi le espone”.
Soltanto l’Asp potrà al limite costringere il Comune di Siracusa a ritornare sulla scelta già compiuta dell’area. Sarebbe però strano ad oltre un anno dal provvedimento decisorio del Consiglio comunale e dopo che la stessa Asp ha dato il suo sta bene al vertice con Musumeci di fine ottobre.