1

Istituire a Siracusa un'Accademia del cinema, la proposta di legge dell'On. Zappulla

Istituire un’Accademia dell’Audiovisivo a Siracusa. E’ la proposta di legge presentata dal deputato nazionale Giuseppe Zappulla che spiega: “L’obiettivo dell’Accademia è di creare figure professionali certificate, prevedendo continui stage che integrino formazione e avvio al mondo del lavoro, anche attraverso accordi con le maggiori realtà del settore a livello nazionale”. Una scelta non casuale quella di Siracusa poiché, come precisa Zappulla “la nostra terra, con i suoi paesaggi naturali e i centri storici, da sempre è location privilegiata per tantissimi film. Inoltre la presenza dell’Istituto del Dramma Antico e della collegata scuola può consentire di creare a Siracusa un vero e proprio polo della cultura, dell’arte e del cinema come punto di riferimento di spessore europeo oltre che nazionale. L’idea è di realizzarlo a Siracusa ma guardando all’intera Sicilia, interagendo con qualche significativa esperienza presente nell’isola e a Palermo in particolar modo con il Centro sperimentale di cinematografia e con le tante straordinarie strutture in larga parte inutilizzate o, peggio, abbandonate”.
Si pensa a un corso accademico di due anni sulle seguenti professionalità fondamentali: sceneggiatura, regia, recitazione, documentario, produzione, fotografia, scenografia, costumi, montaggio, suono, effetti speciali digitali. “Un’Accademia di eccellenza ma con poche risorse occorrenti”: lo precisa Zappulla che continua: “Per il funzionamento della scuola si chiede un contributo statale annuo di 1 milione di euro. Mentre alla Regione e al Comune restano il compito e l’onere di individuare le strutture dove collocare l’Accademia”.
La proposta di legge, presentata diversi mesi addietro, ora comincerà l’iter parlamentare ed è all’attenzione della competente commissione cultura della Camera. Intanto il regista Ettore Scola ha dato la disponibilità a patrocinare con il suo nome questa iniziativa. “Tanto che – conclude Zappulla – coltivo l’idea di chiedergli la futura presidenza onoraria dell’Accademia. Così come penso che l’Accademia possa portare il nome di un siracusano, un grande attore di cinema e di teatro come Salvo Randone”.