1

Siracusa. Casa in affitto, fondo di garanzia per chi non può pagare la cauzione

Un Fondo di Garanzia per quanti, singoli o nuclei familiari, possono permettersi di sostenere l’affitto di casa ma non il deposito cauzionale di locazione. Una condizione molto frequente, che spesso rappresenta un limite insormontabile per quanti, pur avendo un’occupazione ed un introito mensile regolare, non arrivano a coprire la cifra totale prevista per la sottoscrizione di un contratto d’affitto. Il Comune e la Caritas intervengono proprio in quest’ambito e lo fanno attraverso un protocollo d’intesa che prevede lo stanziamento, da parte di palazzo Vermexio, di 10 mila euro da destinare a questo scopo, con l’obbligo, per chi ne potrà beneficiare, di restituire la somma a medio o lungo termine. I casi saranno valutati singolarmente, le pratiche saranno seguite dalla Caritas, che alla fine di dicembre ha avanzato la proposta all’amministrazione comunale. Il Centro Ascolto Diocesano fornirà personale specializzato. L’intento è quello di creare un circolo virtuoso, visto che le somme restituite saranno nuovamente impiegate per altri contratti d’affitto, determinando di fatto un autofinanziamento del progetto “fino a comunicazione di revoca da parte del Comune”. Rientreranno tra i beneficiari della misura i cittadini che non possono, invece, rientrare nell’ambito della “povertà assoluta” e nemmeno nella “povertà relativa”. Dovrà essere verificato, comunque, il disagio abitativo e la Caritas si riserverà il diritto di visite domiciliari periodiche per verificare eventuali problematiche. Le domande dovranno essere presentate all’assessorato alle Politiche Sociali. La Caritas sarà anche tenuta a presentare un rendiconto semestrale.