1

Siracusa. Quel voto di “Articolo 4” con la maggioranza. Milazzo: “Solo senso di responsabilità”

Passano poche settimane dall’ingresso di Ezechia Paolo Reale nella giunta regionale retta da Rosario Crocetta e il suo gruppo di riferimento in consiglio comunale, all’opposizione,  vota insieme alla maggioranza l’atto di indirizzo sulla gestione del servizio idrico integrato. Una scelta che potrebbe indurre a ipotizzare che i buoni rapporti palermitani tra “Articolo 4” e le forze che sostengono il governatore stiano iniziando a riproporsi anche a Siracusa. Ipotesi in più occasioni esclusa tanto  dall’assessore regionale all’Agricoltura quando dal gruppo che lo supporta e ne ha sostenuto la candidatura a sindaco. Nel caso specifico, è Massimo Milazzo a motivare un voto determinato “dal senso di responsabilità e dall’attenzione alle esigenze della città, che occorre anteporre a tutto”. Salvo Sorbello, che in provincia di Siracusa guida “Articolo 4”,  ha lasciato l’aula al momento del voto. “Il Comune non sarebbe stato pronto ad una gestione diretta del servizio idrico-spiega Milazzo-La soluzione individuata, fino a quando non entrerà in vigore la nuova legge, è la migliore possibile”. Sull’amministrazione Garozzo, invece, l’esponente di opposizione continua ad essere fortemente critico. “La nostra è e resta una battaglia forte- conclude il consigliere comunale – per la città. L’amministrazione comunale non lavora come dovrebbe e non incide sui temi fondamentali per lo sviluppo di questo territorio. Per rendersene conto, basta pensare alla disoccupazione dilagante che attanaglia il capoluogo”.