• Siracusa. Ulivi alla Mazzarrona e alla Pizzuta. Dopo Pasqua, cento alberi per i nuovi nati. L’intervista

    Alberi nel cuore della Mazzarrona, alla Pizzuta e in largo Cappuccini. Otto ulivi ventennali, sradicati dalla statale 124, dove sono in corso i lavori di ammodernamento dell’arteria di collegamento tra Siracusa e Floridia, sono stati piantumati in diverse aree della città. L’iniziativa “Otto ulivi per Siracusa”è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa in via Algeri. Ne hanno parlato l’assessore alle Politiche ambientali, Francesco Italia, il capogruppo del Pd, Francesco Pappalardo e il presidente della circoscrizione Grottasanta, Pamela La Mesa. I primi 4 alberi sono stati messi a dimora in una rotatoria di via Algeri, altri 3 sono stati destinati al parco di via Ozanam, mentre l’ultimo è stato piantumato all’ingresso della pista ciclabile di Largo ai  Cappuccini. “Un segnale di attenzione verso le periferie – ha spiegato Italia – e un passo in più nell’ambito della politica di salvaguardia dell’ambiente e di attenzione alla sostenibilità che abbiamo indicato come prioritarie nel nostro programma amministrativo”. Pappalardo ha ricordato come l’operazione sia stata avviata diversi mesi fa, con la piantumazione di alberi nella zona dei Cappuccini. “Vogliamo entrare nella città- aggiunge il capogruppo del Pd- partendo dalle piccole cose tra la gente e per la gente”. Dopo Pasqua, secondo quanto annunciato dal responsabile del Verde, Piero Fazio, l’amministrazione comunale avvierà un’altra iniziativa, assegnando “Un albero per ogni nato”.

    freccia