• Tre cineteche per i reparti di Oncologia di Siracusa, Avola e Augusta: la donazione(Video)

    Non una sola cineteca per il reparto di Oncologia dell’ospedale Umberto I di Siracusa bensì tre: una ciascuno anche per le Oncologie di Avola e Augusta. Sono state donate con i fondi raccolti dello spettacolo di fine anno accademico dal titolo “Pinocchio storia di un burattino” del Centro Musical Siracusano.
    Questa mattina la cerimonia di consegna nel reparto di Oncologia dell’ospedale di Siracusa, alla presenza di tutti gli allievi protagonisti dello spettacolo e della donazione, accompagnati dal direttore artistico e presidente del Centro musical siracusano Simona Gatto nei confronti dei quali il direttore generale dell’Asp di Siracusa, Salvatore Lucio Ficarra, ha espresso profonda gratitudine.
    Presenti alla cerimonia anche il direttore medico di presidio Giuseppe D’Aquila e il direttore del reparto Paolo Tralongo.
    I tre reparti sono stati dotati di tre monitor da 50 pollici con hard disk esterni contenenti una raccolta di film e documentari vari a disposizione dei pazienti e dei loro accompagnatori. Nel reparto di Siracusa è stato anche previsto un amplificatore e un maxischermo per consentire momenti di proiezione cinematografica nel giardino all’aperto.

    Siracusa. Si ammorbidisce la linea per il rinnovo delle concessioni dei loculi cimiteriali(Video)

    Dopo i giorni delle polemiche e delle proteste, pare “ammorbidirsi” la linea di Palazzo Vermexio per il pagamento del rinnovo delle concessioni al cimitero di Siracusa.
    Confermato che non si tratta di ultimatum anzi, spiega l’assessorr Alessandra Furnari, si sta lavorando a dilazioni temporali e più rate per il canone di 600 euro (25 anni di concessione). Agevolazioni per chi ha più loculi da rinnovare e la possibilità di essere esentati dal pagamento dimostrando di aver acquisito in passato un diritto reale tuttora valido.

    Allerta incendi: lungo fronte di fuoco in via Massoliveri. Guarda i video(Video)

    Puntuale come ogni fine settimana, ritorna l’allarme incendi. Numerosi roghi vedono impegnati i Vigili del Fuoco di tutta la provincia.
    In via Massoliveri, a Siracusa, la situazione peggiore. Sta bruciando un campo di grano con diverse rotoballe. Sono state lievemente danneggiate due autovetture parcheggiate e si sta provvedendo a fare spostare altre macchine in sosta, di proprietà di alcuni bagnanti. Polizia Municipale e Provinciale hanno chiuso l’accesso all’area, nei pressi della Pillirina e vicino al grand hotel Minareto.
    Nei pressi della raffineria Sasol di Augusta altro fronte caldo. A lavoro la Protezione Civile di Priolo per contenere le fiamme.

    Scieri, il generale Celentano indagato: Sofia Amoddio, “il mio faccia a faccia con lui”(Video)

    “L’iscrizione nel registro degli indagati del generale Enrico Celentano è notizia che rende giustizia ad un fatto che destava non poco imbarazzo. Non poteva non sapere cosa era accaduto dentro la caserma Gamerra”. A parlare è Sofia Amoddio, l’ex parlamentare Pd che alla guida della commissione parlamentare di indagine sul caso della morte del parà siracusano Lele Scieri ha lavorato notte e giorno per due anni, sino ad ottenere la riapertura delle indagini a quasi vent’anni dai fatti.
    La Procura di Pisa sta muovendosi decisa. Mettendo sotto indagine il generale che all’epoca era alla guida della Folgore, si toccano i piani alti, coinvolgimento quel “livello” che ha superato indenne i processi dell’epoca. Favoreggiamento e false informazioni al pm le accuse contestate all’ex ufficiale, oggi 76enne, in pensione. Famoso, all’epoca, il suo “Zibaldone” inviato ai suoi ufficiali, nove mesi prima della tragedia: una raccolta di scritti, barzellette sulla vita militare e atti di nonnismo e antimeridionalisti. “Ho letto i verbali di vent’anni fa e in commissione ci chiedevamo come era possibile che non fosse mai finito sotto indagine o sotto processo. Nella relazione che abbiamo inviato al Parlamento ed in quella inviata alla Procura si parla di una visita ispettiva apparsa strana e di una telefonata agganciata ad una cella vicina alla caserma. Il generale ha sempre detto di non sapere nulla. Anche ai nuovi pm di Pisa che indagano per favoreggiamento. A nostro avviso, non poteva non sapere”.
    Sofia Amoddio ha avuto un celebre faccia a faccia con il generale Celentano, convocato in audizione in commissione parlamentare d’indagine. “Signora”, era l’appellativo scelto dall’ufficiale per rivolgersi alla presidente della commissione. “Ho avuto come l’impressione che non riconoscesse altra autorità all’infuori della sua. Di certo non quella istituzionale della commissione. Ha tenuto un atteggiamento poco rispetto verso Scieri, la sua famiglia e noi che lo interrogavamo”, ricorda oggi la Amoddio.

    A questo punto si attende la conclusione delle indagini e le probabili richieste di rinvio a giudizio. Con il generale Celentano salgono a 4 gli indagati per l’omicidio di Lele Scieri. Nelle prossime settimane sarà depositata la consulenza medico-legale effettuata sui resti del parà siracusano, estumulati dal cimitero di Noto. Le nuove tecnologie, anche a distanza di anni, permettono di “vedere” la traccia di traumi alle ossa ed altri segni che potrebbero essere utili alle indagini. “Non vedo l’ora che arrivi il momento della chiusura delle indagini”, confessa Sofia Amoddio che della ventennale richiesta di verità e giustizia per Lele ha fatto principale ragione professionale e umana, insieme agli amici del Comitato che mai hanno mollato, sempre a fianco di mamma Isabella.
    Ma era così difficile arrivare già nel 2000 al punto in cui sono oggi le indagini? “No, da avvocato penalista vi dico che non era difficile. C’era una pista di indagine all’epoca, che io ho ripreso. E portava già alle conclusioni di oggi”.

    Siracusa. Provvedimento di sequestro per il ponte sull’Anapo: rischio crollo(Video)

    Il provvedimento di sequestro preventivo del ponte sull’Anapo è stato notificato questa mattina al Libero Consorzio Comunale (l’ex Provincia Regionale). Vietato il transito, vi sarebbe un concreto rischio di crollo. Si è dovuta muovere la Procura di Siracusa per garantire la sicurezza per chi si sposta lungo la Sp 45, poco distante dal tratto interessato dalla frana dello scorso dicembre. Il gip Palmeri ha accolto la tesi del pm e confermato nel provvedimento di sequestro preventivo la sussistenza di un pericolo di crollo in assenza di misure volte a interdire l’accesso ed il transito nelle zone pericolanti.
    Ad aprile 2017, dopo un sopralluogo dei Vigili del Fuoco, venne indetta una conferenza dei servizi per l’adozione di provvedimenti per il ponte sull’Anapo. Nell’aprile del 2019, però, un nuovo sopralluogo evidenzia fenomeni di dissesto . Un degrado “particolarmente accentuato” per il consulente nominato dalla Procura, specie sui pilastri che sorreggono il ponte.
    Ad aggravare il quadro, l’esistenza di un progetto per i lavori di ripristino e messa in sicurezza approvato anni addietro. I lavori, appunta il magistrato, non sono mai stati avviati.

    (Foto: repertorio)

    Siracusa. Premio Tonino Accolla, gran finale: il vincitore è Alessandro Perilli(Video)

    E’ Alessandro Perilli (Scuola Teatro a Manovella, Firenze) il vincitore della sesta edizione del premio nazionale di doppiaggio Tonino Accolla. Così ha stabilito la giuria tecnica, presieduta da Emanuela Rossi e con la presenza di Angelo Maggi. Ad Alessandro anche il premio della stampa.
    Miglior voce femminile è risultata quella di Elena Talenti, anche lei della Scuola Teatro a Manovella. Nel corso dell’ultima serata del talent, si sono cimentati con gli altri 4 finalisti (Emanuele Di Simone, Luca Castiglione, Jessica Tonchella e Serena Pallacordi) nel doppiaggio dal vivo di diversi anelli cinematografici, alternato pezzi di commedie a serie animate ed intensi drammi “estratti” da famosissime pellicole.
    Il tecnologico palco di piazza Minerva si è così nuovamente trasformato nel più grande studio di dubbing all’aperto, intuizione di Stefania Altavilla e Giuseppe Mandalari di Arca Siracusa. Con la collaborazione di Fono Roma hanno stabilmente portato il premio Accolla tra le principali manifestazioni nazionali dedicate al doppiaggio. La conduzione è stata affidata a Mimmo Contestabile e Barbara Kal.

    Alessandro Perilli

    Elena Talenti

    Angelo Maggi

    Franco Mirra (Fono Roma)

    Siracusa. Festa del doppiaggio con il premio Tonino Accolla: stasera la finale(Video)

    Prima serata del premio nazionale di doppiaggio Tonino Accolla ieri in piazza Minerva. Palco tecnologico come da tradizione e primi ospiti per il gala che apre la festa del doppiaggio e dei doppiatori italiani.
    Madrina della manifestazione ideata e promossa da Arca, con Stefania Altavilla e Giuseppe Mandalari deus ex machina, è una sempre straordinaria Emanuela Rossi, “voce” tra le più amate e che rimanda ad attrici come Michelle Pfeiffer, Emma Thompson, Cate Blanchett, Robin Wright e tante altre.
    Ha “giocato” sul palco con un altro ospite d’eccezione: Angelo Maggi, doppiattore per definizione. Sua la voce italiana di Iron Man (Robert Downey jr), Tom Hanks, Bruce Willis ma anche del commissario Winchester, personaggio dei Simpson, serie doppiata per anni insieme a Tonino Accolla.
    Prima apparizione sul palco, insieme ai conduttori Mimmo Contestabile e Barbara Kal, per i 6 finalisti che questa sera si contenderanno la vittoria finale, doppiando dal vivo diversi anelli cinematografici. Sono stati selezionati da Fono Roma, partner storico della manifestazione. Si contenderanno la vittoria finale Alessandro Perilli (Scuola Teatro a Manovella, Firenze), Emanuele Di Simone (Voice Art Dubbing, Napoli), Luca Castiglione (Accademia Silvia Pepitoni, Roma), Jessica Tonchella (Accademia Da Ponte, Vittorio Veneto), Serena Pallacordi (Voice Art Dubbing, Roma) ed Elena Talenti (Scuola Teatro a Manovella, Firenze).

    Anfiteatro Romano o Ara di Ierone, anche la musica leggera può tornare alla Neapolis(Video)

    L’idea non è nuova ma adesso paiono esserci tutte le condizioni perchè possa realizzarsi: concerti di musica leggera all’interno della Neapolis. Non è un mistero che l’assessore Fabio Granata ci stia già lavorando, tessendo un rispettoso dialogo e confronto con il direttore del parco archeologico di Siracusa, Calogero Rizzuto. La raggiunta autonomia dell’area archeologica era il tassello mancante per una operazione che da un lato vuole preservare il teatro greco e dall’altro valorizzare e far “vivere” l’anfiteatro romano o l’ara di Ierone, come succedeva in passato con danza, lirica e concerti.

    Siracusa. Tullio Solenghi su FMITALIA: “teatro greco, un luogo che ti fa c*gare sotto…”(Video)

    Disponibile, divertente, autentico. Si presenta così Tullio Solenghi che a Siracusa sta preparando il debutto di Lisistrata, la terza produzione della Fondazione Inda al debutto il 28 giugno. Al teatro greco (“luogo che ti fa c#gare sotto”) firma la regia di Lisistrata, commedia di Aristofane. Solenghi si è ritagliato anche una parte in scena convincendo il suo amico Massimo Lopez che apparirà (“in abiti femminili e con i suoi baffi”) per un cameo strappa-risate. Grande ritmo, cast ricco, trovate e battute in più dialetti: promette bene la Lisistrata di Tullio Solenghi.
    Clicca qui per riascoltare la divertente ospitata di Tullio Solenghi su FMITALIA.

    VIDEO: Bomba d’aereo fatta brillare nel mare di Portopalo: delicata operazione(Video)

    Una bomba d’areo risalente al secondo conflitto mondiale è stata neutralizzata dai palombari dello Sdai di Augusta a Portopalo. Una delicata operazione subacquea, richiesta con urgenza dalla Prefettura di Siracusa dopo la segnalazione di un apneista sportivo.
    Giunti sul posto, riconosciuto l’oggetto segnalato come una bomba d’aereo tedesca da 500 Kg, risalente alla seconda guerra mondiale. Giaceva da oltre 70 anni a 5 metri di profondità nelle immediate vicinanze dell’ingresso del porto.
    L’intervento di bonifica è stato condotto attraverso le consolidate procedute in uso al Gruppo Operativo Subacquei tese a preservare l’ecosistema marino, in una zona di sicurezza individuata dalla locale Autorità Marittima.

    freccia