• Calcio. Il pareggio del Belvedere con il Palazzolo. Liuzzo: "Io ho visto un bel derby"

    (cs) Belvedere raggiunto due volte. E in entrambe le circostanze, nei minuti di recupero. Al 1’ dell’unico minuto del primo tempo sull’1-1, al 2’ dei quattro concessi dal direttore di gara nella ripresa, per il 2-2 finale. Per questo, in casa aretusea, c’è rammarico.
    <<Io non condivido l’analisi post gara fatta dagli amici di Palazzolo – ha detto il patron del Belvedere Antonello Liuzzo – perché è stato un derby spettacolare, all’insegna dello sport e che ha giustificato i veri valori dello sport. Ma se c’è una squadra che deve rammaricarsi, quella è la nostra perché siamo stati raggiunti nei minuti di recupero, in entrambe le circostanze. E per di più, il loro 2-2 era in posizione di fuorigioco del loro marcatore. Non credo ci sia stata una squadra che abbia dominato sull’altra – ancora Liuzzo – perché le occasioni si sono equamente divise, abbiamo accettato il confronto con una squadra attrezzata per vincere il campionato e a cui auguriamo di vincerlo. Però noi siamo stati all’altezza, a dimostrazione che sinora, contro le grandi non abbiamo sfigurato, perdendo a Gela immeritatamente e per causa di un arbitro non all’altezza>>.
    Il Belvedere ha ripreso la preparazione in vista della sfida di domenica prossima a Santa Croce Camerina. Da verificare le condizioni dell’esterno Spada, che sta gradualmente rientrando in gruppo dopo un mese di assenza a causa dello stiramento alla coscia, per il resto sono tutti abili e arruolati per il tecnico Nicola Bonarrivo.

  • freccia