• Culla disegnata dalla siracusana Lara Grana esposta al Museum of design of plastics in Inghilterra

    Si chiama  “Magic crib Giuli” ed ha una storia particolare. L’ha disegnata Lara Grana, eco-architetto di Siracusa per Ecobabydesign. E’ una culla con caratteristiche speciali e fa parte di una linea di prodotti di design sostenibile destinati ai bambini.Sono stati scelti dal Museum of design of plastics – MODIP, dell’Università di Belle Arti di Bournemouth in Inghilterra per essere esposti nell’ambito di una mostra inaugurata il 15 aprile scorso,  “Design for childhood: pre-school plastics (Design per l’infanzia : plastica in età prescolare), aperta fino al 7 ottobre prossimo. La culla pensata a Siracusa è stata scelta per il suo caratteristico materiale plastico (acrilico, plexiglas) che la rende  trasparente, “rasserenando i genitori che possono sempre controllare il bimbo senza alcun ostacolo visivo e confortando i bimbi che possono sempre osservare e conoscere liberamente il mondo che li circonda”.Lara Grana l’ha realizzata per i suoi figli. Era incinta per la prima volta quando ha deciso di dedicare la sua coscienza sostenibile al servizio dei più piccoli, “coniugando allegria e design, semplicità e funzionalità”. Per i suoi figli ha creato la culla portafavole Giuli, il lettino invisibile Gabriel ed altri arredi ecologici. Li ha brevettati e adesso rappresentano, in Inghilterra, un esempio di ottimo lavoro. “La culla accoglie il bimbo fin dai primi giorni, accostandosi al letto della mamma per aiutarla durante l’allattamento- racconta Lara Grana- ma è trasformabile. Si evolve con il bambino, diventando presto anche uno scrittorio/ripiano portafavole, da collocare nella stanza del bambini durante la crescita. Ho pensato ad un materiale igienico, atossico, sicuro, indeformabile, infrangibile, lucido, riciclabile al 100 per cento- prosegue l’architetto siracusano. Mi fa piacere che l’idea venga apprezzata e ritenuta valida”.

    image_pdfimage_print
  • freccia