MULTICAR2

Lungomare Alfeo, tutto pronto per la gara

lungomare alfeo+

Andrà in gara nel giro di alcuni giorni il progetto per il consolidamento del Lungomare Alfeo. L’intervento è stato finanziato diversi anni fà, per due milioni 582 mila euro, con i fondi della legge 433 per la ricostruzione post terremoto del ’90. Il percorso burocratico che avrebbe dovuto portare all’avvio dei lavori si è , però, arenato a causa di alcuni “problemi di natura tecnica”, che sarebbero stati superati nelle scorse settimane. La notizia è stata resa nota dall’assessorato al Centro storico, in risposta ad un intervento del deputato regionale, Vincenzo Vinciullo, firmatario di un’interrogazione all’Ars, attraverso cui chiede spiegazioni in merito ai ritardi accumulati negli anni e sollecita una corsa contro il tempo. L’ex assessore comunale alla Protezione civile pone  l’accento sull’evetualità che, nel caso in cui non si arrivi all’apertura del cantiere entro breve, i fondi possano andare persi. “Tra poco- spiega Vinciullo- le somme saranno rimodulate e chi non ha lavorato bene, perderà il diritto di usarle”. Il principale rischio, secondo il parlamentare dell’Ars, sarebbe comunque quello di subire, “visto lo stato in cui versa Lungomare Alfeo, danni consistenti che potrebbero anche mettere a repentaglio l’incolumità pubblica”. Stando alle garanzie fornite dal vice sindaco, Francesco Italia, nulla di tutto questo dovrebbe accadere.  “Dal suo insediamento- assicura l’esponente della giunta comunale – quest’amministrazione comunale si è attivata per accelerare l’iter burocratico per il consolidamento del Lungomare Alfeo. In sede di espletamento della gara d’appalto, però – spiega l’assessore ad Ortigia – si è dovuto provvedere all’aggiornamento dei prezzi di progetto, adeguandoli ai nuovi i tariffari regionali 2009 e 2013”. Non si forniscono scadenze precise, ma il progetto definitivo dovrebbe arrivare a stretto giro di posta all’Ufficio Gare e Contratti per l’indizione della gara. I lavori prevedono l’inserimento di barre stabilizzanti, la riqualificazione del piano stradale e il restauro del “parametro murario”.

 

Comments are closed.

bogart 4