CONAD DIC1
MULTICAR2

Pallanuoto, serie A2. Tre volti nuovi per l’Ortigia

Rene Bezic

Tre arrivi in casa del Circolo Canottieri Ortigia. La società biancoverde ha chiuso l’accordo con Simone Nicche, Rene Bezic e Vincenzo Calò. Il primo, centroboa agrigentino di 33 anni, cresciuto sportivamente nella Rari Nantes Savona, arriva dalla Promogest Cagliari con la quale ha centrato l’accesso ai play off nell’ultima stagione di A1. Nel suo curriculum promozioni, gol e tanta esperienza maturata con le calottine del Nervi, del Bogliasco, della Vis Nova Roma, della Rari Nantes Salerno, del Latina, del Circolo Nautico Salerno, del Brescia e, ultimo, della Promogest Cagliari.
“Già in passato sono stato ad un passo da società siciliane – ammette il neo centroboa biancoverde – Adesso affronto questa nuova esperienza con la massima positività, pronto a dare il meglio e fare il massimo per la squadra. Finalmente arrivo in Sicilia e spero mi possa regalare bei momenti.”
Arriva dallo Jadran di Spalato, dove è cresciuto pallanuotisticamente, invece, lo straniero 2013-2014 dell’Ortigia. Rene Bezic, 29 anni, un metro e 83 per 84 chili, è un centrovasca-difensore. Con la squadra della sua città diversi campionati di vertice che gli hanno fatto guadagnare la convocazione nelle Nazionali giovanili croate. Nelle ultime due stagioni, prima del ritorno in patria, esperienza italiana in A2. La prima stagione, 2010-2011, al President Bologna che ha trascinato da protagonista ai play-off promozione con 50 reti all’attivo. L’anno dopo passaggio al Plebiscito Padova con cui ha centrato la salvezza diretta realizzando 34 gol complessivi. Tornato in Croazia, sempre allo Jadran, ha giocato il massimo campionato e la Lega adriatica realizzando 30 gol in 20 partite.
L’ultimo nome nuovo è quello del giovassimo palermitano Vincenzo Calò. Il diciassettenne, cresciuto nella Rari Nantes Terrasini, arriva dal Camogli dove, negli ultimi due anni, ha vinto lo scudetto Under 17 e Under 20.
Soddisfatto il presidente Valerio Vancheri. “Due giocatori di esperienza e un giovane – ha commentato -, il senso di una programmazione che intende creare un gruppo coeso e in grado di disputare al meglio la prossima stagione. Stiamo completando la squadra e siamo soddisfatti per l’arrivo di questi ragazzi che, sappiamo bene, sono dotati di grande serietà e spessore umano”.

Comments are closed.

bogart 4