• Siracusa. Lavori col trapano in piena notte, vicini disperati. Minacce ai poliziotti: “Lei non sa chi sono io”

    Nonostante fosse passata da un pezzo la mezzanotte, continuavano a trapanare e ad effettuare lavori edili all’interno di un appartamento di via Montorsoli, incuranti delle lamentele dei vicini di casa. Due uomini di 42 e 37 anni non ne volevano proprio sapere di interrompere il loro intervento. Numerose le segnalazioni e le richieste di intervento rivolte alla polizia. Quando gli uomini delle Volanti hanno raggiunto l’edificio e hanno chiesto agli operai di smettere di fare rumori molesti, la risposta è stata negativa e piccata. Entrambi si sarebbero rifiutati perfino di fornire le proprie generaliltà, millantando conoscenze (nello specifico quella di un ispettore di polizia) che avrebbero, a loro dire, potuto rendere vano l’intervento degli agenti. Atteggiamento provocatorio che non è stato modificato nemmeno in seguito. I due avrebbero finto di voler interrompere i lavori, salvo riprenderli quando la pattuglia ha lasciato via Montorsoli. E’ scattata la denuncia per disturbo della quiete pubblica, minacce a pubblico ufficiale, millantato credito e rifiuto di fornire le proprie generalità.

    image_pdfimage_print
  • freccia