MULTICAR2

Siracusa. Torna Movember, mese della prevenzione dedicato agli uomini della Lilt

xMovember.jpg.pagespeed.ic.lIQcLQOS-C

Tutto pronto per quarta edizione l’appuntamento dedicato al Movember.
La Sezione di Siracusa della LILT guidata da Claudio Castobello fu la prima in Italia, insieme alla Sezione di Milano, a valutare l’importanza di dare visibilità ad un messaggio di prevenzione dedicato all’uomo e veicolato in maniera semplice ed immediata.
Del cancro al maschile  si parla ancora troppo poco e Movember, che gioca sull’unione delle parole “November” e “Moustache” rappresenta una bellissima occasione per farlo. Nato in Australia nel 2004, il mese “con i baffi” punta alla sensibilizzazione nei confronti di quello che è considerato il big killer del genere maschile: il carcinoma alla prostata.Dall’origine della Campagna ad oggi, i nuovi casi diagnosticati in Italia su base annua sono aumentati da 30.250 a quasi 35.000, ma con un indice di mortalità che è via via sceso, attestandosi a 1 caso su 10. Così come già avvenuto per il tumore al seno nella donna, questo risultato è stato raggiunto grazie ai notevoli progressi fatti dalla scienza, ma anche grazie alle Campagne di sensibilizzazione che hanno avvicinato gli uomini alla prevenzione. Non ci stancheremo mai di sottolineare il ruolo fondamentale della diagnosi precoce nel decorso e per la prognosi della malattia tumorale. E’ appena trascorso il mese di Ottobre dedicato alla Campagna Nastro Rosa e la Sezione siracusana della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori cambia quindi colore e invita tutti ad indossare baffi posticci e a farsi fotografare in segno di adesione alla Campagna di sensibilizzazione contro i tumori maschili. Molti personaggi famosi hanno aderito negli anni all’invito di “farsi crescere i baffi” per testimoniare il loro sostegno alla Campagna: Tom Hanks, Brad Pitt, David Beckham, per citare qualche nome conosciuto ai più.
Intere giornate di ambulatorio saranno dedicate alle visite specialistiche gratuite, prenotabili presso tutte le sedi LILT della provincia aretusea.“E’ importante sottoporsi alla visite di prevenzione”, sottolinea il Presidente Castobello, “ soprattutto per quei soggetti particolarmente a rischio, cioè gli over 50 che lavorano principalmente a contatto con i fertilizzanti e i derivati dal petrolio”. “ I sintomi da non sottovalutare sono: difficoltà nella minzione, difficoltà nei rapporti sessuali, sangue nelle urine, dolore alle ossa, accompagnati da un senso di stanchezza. A tutti coloro che manifestano uno o più di questi sintomi, quindi, va più forte il nostro messaggio di adesione alla Campagna di prevenzione e l’invito a effettuare la visita di controllo”. Invitiamo tutti ad investire 1 pomeriggio all’anno per fare i necessari controlli sanitari e guadagnare così 364 giorni di piena consapevolezza della propria salute e del proprio benessere”.

Comments are closed.

bogart 4