MULTICAR2

Zecchino d’Oro: sul palco dell’Antoniano c’è la palazzolese Anastasia Tranchina

zecchinodoro

E’ cominciata ieri su Rai Uno la 56.a edizione dello Zecchino d’ Oro. Sabato l’ultima puntata. Sul palco dell’Antoniano di Bologna c’è anche Anastasia Tranchina, 4 anni di Palazzolo Acreide. La piccola cantante siracusana è in gara con “La Ranocchia Pintistrocchia”, una canzone scritta da Rosario Trentadue e arrangiata da Alex Volpi. Sulla sua scheda caricata sul sito web dello Zecchino d’Oro si legge che Anastasia  ama il viola, le torte, Peppa Pig, disegnare e colorare e che da grande sogna di fare la parrucchiera. Intanto vive con mamma, papà e il fratello di otto anni a Palazzolo. Di seguito il testo della “sua” canzone:

Cra cri cro cra cir cra
Cra cri cri cra cri cra
Sono tutti radunati nello stagno
Per risolvere un problema problematico
La famiglia delle rane è preoccupata
Giorno e notte dappertutto l’han cercata.
Pintistrocchia non si trova è sparita,
Per un’avventura nuova è ripartita
Vuol conoscere la terra com’è fatta
E vedere che in fondo non è piatta.
Le hanno detto che ad Oriente c’è uno stagno sorprendente
Non vede l’ora di andare solo che in mezzo c’è il mare!
La ranocchia Pintistrocchia
Dal coloro un po’ pannocchia
Salta qua, salta là, chi sa dove andr
Beve molta camomilla, non riesce a star tranquilla
Si diverte a saltellare tutto il mondo vuol girare!
Ma che forte Pintistrocchia
Si rannicchia, poi che pacchia
Gira qua, gira là, va dove le va
Poi si ferma all’improvviso, fa un inchino ed un sorriso
Si rimette a saltellare
Corre corre verso il mare
Cra cri cro cra cir cra
Cra cri cri cra cri cra
La rannocchia Pintistrocchia è arrivata! Arrivata!
Sulla sabbia a pancia in sù si è addormentata! Addormentata
Troppo stanca per il lungo viaggio che Che?
L’ha portata dove rane non ce n’è Non ce n’è!
Poi si sveglia per la grande confusione Confusione
C’è chi urla e c’è chi gioca col pallone Col Pallone
Pintistrocchia per non essere schiacciata Schiacciata
Scappa in acqua: “Accipicchia se è salata!!!”
Ma che stagno, ma che Oriente? Meglio essere prudente!
Prima ti devi informare, dopo vai dove ti pare!
La ranocchia Pintistrocchia dal colore un po’ pannocchia
Salta qua, salta là, chissà dove andr
Beve molta camomilla, non riesce a star tranquilla
Si diverte a saltellare, tutto il mondo vuol girare!
Ma che forte Pintistrocchia, che tipetto di ranocchia
Salta su, salta giù, sempre un po’ di più
Poi ti guarda all’improvviso, fa un inchino ed un sorriso
Si rimette a saltellare, tutto il mondo vuol girare!
Poi ti guarda all’improvviso, fa un inchino ed un sorriso,
La ranocchia Pintistrocchia
Tutto il mondo girerà!
Cra cri cro cra cir cra
Cra cri cri cra cri cra

Comments are closed.

bogart 4