• Siracusa. Donati gli organi di Giulia Basile, martedì l'ultimo saluto

    Gli organi di Giulia Basile salveranno la vita ad altre persone. I genitori hanno dato il consenso al prelievo multiorgano, che è stato eseguito la notte scorsa all’ospedale Umberto I. Ad effettuarlo, l’equipe dell’Ismett di Palermo insieme ad un gruppo di operatori provenienti dalla Toscana, con la collaborazione del personale di sala operatoria dell’ospedale di via Testaferrata e dall’Ufficio Coordinamento Trapianti di cui è responsabile Franco Gioia Passione. Alla giovane donna sono stati prelevati il cuore, il fegato, reni e le cornee. Il fegato è stato trasferito a Pisa, il cuore a Palermo, i reni uno a Catania e l’altro in Puglia, le cornee alla Banca degli occhi di Palermo. Gesto di solidarietà e grande amore quello compiuto dalla famiglia della 37enne vittima di un terribile incidente stradale sul ponte Diddino, la strada che collega Priolo a Floridia e Solarino. Persone in lista d’attesa hanno, così, un’ulteriore e concreta speranza di sopravvivere. I funerali di Giulia Basile saranno celebrati martedì mattina alle 11,00 nella chiesa del Sacro Cuore, in viale Zecchino. La giovane, madre di due bimbi, è deceduta ieri pomeriggio, dopo diversi tentativi, da parte dei sanitari, di strapparla alla morte. Dopo il violento impatto, quando l’auto che conduceva, una Peugeot si è scontrata con un’Alfa 147, le condizioni della donna sono subito apparse particolarmente gravi. Lungo quel tratto, alcuni anni fa, ha perso la vita anche il marito, sempre a causa di un incidente stradale.

    freccia