• Anche da Siracusa visibile la fase eruttiva dell’Etna

    Visibile anche da Siracusa la nuova fase di attività dell’Etna. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che le reti di monitoraggio hanno registrato alle ore 12:42 una attività stromboliana.
    Dalle 11.40 le reti di videosorveglianza dell’INGV mostrano l’apertura di una nuova fessura eruttiva localizzata ad est dell’area craterica sommitale, ad un’altitudine presunta di circa 3000 metri sul mare, che genera attività stromboliana. Contestualmente, la fessura eruttiva apertasi in precedenza sul fianco meridionale del Nuovo Cratere di Sud-Est continua la sua intensa attività stromboliana, generando anche una colata lavica che si propaga lungo la parete occidentale della Valle del Bove.
    I fenomeni eruttivi sono accompagnati da un incremento significativo sia del tremore vulcanico che del segnale infrasonico.

    freccia