• Anzaldi (IV): “Sospendere iter per il nuovo ospedale di Siracusa”

    Il deputato di Italia Viva, Michele Anzaldi, avanza dubbi e perplessità sull’avviato iter per la costruzione del nuovo ospedale di Siracusa. “La Regione Sicilia ha dato corso alla progettazione del nuovo nosocomio anticipando i fondi necessari in attesa che il Commissario di Governo, prefetto Scaduto, potesse disporre dei previsti finanziamenti del Pnrr. Una circostanza – spiega – che lascia perplessi e interdetti, in quanto tutto cio’ e’ avvenuto in pendenza della sentenza che il Tar Roma emanera’ il 10 maggio prossimo, in merito alle presunte irregolarita’ sull’aggiudicazione del concorso di idee attraverso il quale e’ stato affidato l’incarico per la progettazione. Infatti, nel corso della procedura, non sarebbe stato rispettato il necessario principio di anonimato previsto nel bando, e sarebbe stato favorito un progetto che la stessa Commissione di gara non giudica tra i migliori, ritenendo che, per come riportato dal verbale: ‘La composizione architettonica proposta non si presenta particolarmente originale rispetto ad altre esaminate’. Non vorremmo – insiste Anzaldi – che la Regione, questa volta a danno dei cittadini siracusani, abbia perpetrato gli stessi errori commessi nel Concorso di progettazione per il nuovo Palazzo della Regione a Palermo, recentemente annullato per evidenti irregolarita’ da parte della Commissione aggiudicatrice. Non capendo questa fretta chiediamo pertanto anche in autotutela che la Regione Sicilia e il Commissario di Governo sospendano le attivita’ tecniche sul nuovo ospedale, compresa l’approvazione della relativa variante urbanistica del Comune di Siracusa, oggi privo del Consiglio Comunale, fin quando non sia stata fatta chiarezza sulla vicenda con la conclusione della vicenda giudiziaria”.

    freccia