• Solo auto elettriche per spostarsi nello stabilimento Sasol: “Svolta ecosostenibile”

    Solo auto elettriche per spostarsi nello stabilimento Sasol. E’ la decisione della fabbrica chimica. Per alimentare i veicoli che si muovono nel sito Sasol Italy di Augusta viene sfruttata l’energia prodotta dallo stabilimento. Si tratta del risultato del progetto “Fai un pieno di energia!”, grazie al quale sono arrivate le prime tre auto elettriche E-UP Volkswagen. Entro un anno, secondo quanto annuncia l’azienda,  il numero di auto salirà a circa quaranta, sostituendo così l’intero parco autovetture dello stabilimento augustano. Le auto potranno essere usate anche all’esterno. Ognuna ha un’autonomia di circa 250 chilometri e può essere ricaricata in una delle 15 colonnine dislocate nell’area . L’energia è prodotta dall’impianto di cogenerazione di energia elettrica. Soddisfatto il vice presidente Operations e Direttore del sito di Augusta, Sergio Corso. “Sasol- commenta- si fa pioniera di un forte cambiamento non solo dal punto di vista della sostenibilità ambientale, ma anche culturale. Il nuovo parco auto ad emissioni zero si inserisce nel solco dell’impegno costante nei confronti del territorio, confermato proprio dai numeri: gli impianti Sasol, certifica l’Arpa Sicilia, impattano solo per l’uno per cento rispetto all’intera area industriale del siracusano”.

    Anche in questo progetto, l’attenzione di Sasol non si è limitata al solo stabilimento, ma a tutta la collettività. Altre due colonnine multipresa sono infatti già state installate all’esterno del sito, a disposizione di chi debba acquistare energia per ricaricare la propria auto elettrica.

    “Essere i primi a sostituire tutte le tradizionali vetture a benzina con auto full electric – conclude il Managing Director Sasol Italy, l’Ing. Filippo Carletti – ci rende consapevoli e orgogliosi promotori di un cambiamento che speriamo possa avere ampia diffusione, sia all’interno del nostro stabilimento, sia su tutto il territorio”.

    freccia