• Tentato omicidio ad Avola: ferisce a coltellate il cognato per vecchi dissapori, arrestato 68enne

    Ha 68 anni e per la polizia sarebbe lui l’autore del tentato omicidio del cognato. Tutto parte dalla segnalazione di una aggressione in atto ad Avola. Una volta dentro l’abitazione, gli agenti hanno trovato la vittima gravemente ferita al torace ed al fianco. Accanto, un’ascia ed un coltello, presumibilmente utilizzate per l’aggressione.
    Le indagini hanno permesso di ricostruire in poco tempo la dinamica dell’accaduto. Alla base vi sarebbero dissapori mai sopiti tra cognati, dovuti a motivi economici e di eredità.
    L’aggressore si sarebbe presentato a casa della vittima, qui la discussione sarebbe degenerata in una violenta colluttazione nel corso della quale l’uomo avrebbe estratto dalla tasca un coltello (con una lama di 11 centimetri) per colpire più volte il cognato che, tentando di difendersi con un bastone, riusciva a disarmarlo.
    L’aggressore, persa l’arma, avrebbe raggiunto la sua auto per prendere un’ascia. Non è riuscito però ad avvicinarsi al cognato, che, nel frattempo, si era barricato in casa.
    Gli agenti hanno allora arrestato l’uomo che, nel frattempo, era stato accompagnato in ospedale da un passante a causa delle ferite riportate durante la colluttazione.
    E’ stato posto agli arresti domiciliari.

    foto archivio

    freccia