• Basket. Alessandro Agosta sceglie l’Aretusa, il forte pivot “rivede” il biancoverde

    Torna a vestire la maglia dell’Aretusa il pivot Alessandro Agosta. Il 36enne siracusano, una carriera nelle serie pro con Trapani, Novara, Reggio Calabria e Modena, aveva mosso i primi passi proprio con la società biancoverde.
    Nella sua Siracusa ha disputato anche un paio di stagioni in C. Capitano e leader indiscusso dell’Aretusa “americana” che nel biennio 2015-2017 ha sfiorato la promozione in serie B2. Poi Alfa Catania e Virtus Ragusa.
    Oltre che capitano e giocatore simbolo dell’Aretusa, Agosta entrerà a far parte dello staff tecnico della società del presidente Marletta.
    “L’idea di iniziare ad allenare i più piccoli, già da qualche anno mi gira in mente – dice Agosta – vedere i bambini che si affacciano a questo magnifico sport, con la voglia di imparare e divertirsi, mi fa ricordare gli anni in cui ho iniziato ad entrare nel mondo della palla a spicchi. Il mio desiderio è quello di far provare ad ognuno di loro, tutte le emozioni che ho provato io da piccolo, emozioni che solo uno sport come il nostro sa regalare”, dice Agosta.
    Quanto al rapporto con il coach-presidente Paolo Marletta, “ci conosciamo da tempo e so con quanta voglia e determinazione si è tuffato in questa avventura”, dice Alessandro Agosta. “Il suo progetto di valorizzazione del proprio vivaio è un qualcosa che mi entusiasma tantissimo. Prospettatami l’idea di iniziare ad allenare il settore giovanile, non ho avuto bisogno nemmeno di un secondo per accettare. Sono molto felice. Cercherò di mettere a disposizione dei giovani cestisti aretusei tutta la mia esperienza e le mie conoscenze.”
    L’Aretusa si prepara così a vestire i panni di una delle protagoniste del prossimo campionato di serie D.

    freccia