• “Carola Libera”, anche a Siracusa sit-in per la liberazione della comandante della Sea Watch

    “La solidarietà non si arresta. Lunedì alle 19, tutti e tutto al monumento ai caduti per esprimere vicinanza, sostegno e solidarietà a Carola Rackete, la nostra Capitana, indiscutibilmente coraggiosa e determinata. E’ un dovere morale esserci…Non solo col cuore”. Recita così l’appello lanciato anche attraverso i social in vista della manifestazione di domani sera. Anche a Siracusa organizzato un presidio per chiedere la liberazione della giovane tedesca, al comando della Sea Watch arrestata a Lampedusa, dopo aver violato il divieto di sbarco della nave. La richiesta è partita, in queste ore, anche da Germania e Lussemburgo, con la Francia che ha usato toni critici in merito alla gestione della vicenda da parte dell’Italia.

    freccia