• Completato il restauro della Madonna del Latte nella chiesa rupestre di Lentini

    Completato il restauro dell’affresco “La Madonna del Latte” (nota anche come Madonna che allatta, ndr) che si trova all’interno della chiesa rupestre del Crocifisso, una grotta tra Carlentini e Lentini. Il 17 febbraio, alle 10:00, nella chiesa del Carmine di Lentini, la presentazione del lavoro.
    Il restauro de “La Madonna del Latte” è stato interamente finanziato dalla sezione locale dell’Archeoclub e segue, di qualche mese, l’inaugurazione del precedente restauro, dedicato a “La Teoria dei Santi”, presentato lo scorso 20 ottobre 2018.
    Posta sulla parete nord della chiesa, “La Madonna del Latte” appartiene ad una fase pittorica di gusto tardo gotico, a cavallo tra la fine del XIV e l’inizio del XV secolo. La Vergine è rappresentata a figura intera nel materno gesto di allattare il Bambino, espressione simbolica della sacra umanità di Maria, donna e madre di Gesù.
    “Abbiamo bloccato i processi di degrado, restituendo al contempo leggibilità all’opera”, spiega Raffaella D’Amico che ha curato il restauro.
    La chiesa rupestre è stata recentemente “riscoperta” grazie anche all’interessamento del Fai che, nel 2018, ha finanziato il primo intervento di recupero del complesso. Associazioni e comitati locali (Neapolis, Archeoclub, Lions Club, SiciliAntica e Proloco, riunite come Comitato Lentini nel Cuore), hanno proseguito nell’opera avviata con l’interessamento del Fondo per l’Ambiente Italiano, arrivando sino al risultato attuale.

    image_pdfimage_print
  • freccia