• Contro le fughe di gas dalla rete cittadina debutta la tecnologia “Picarro Surveyor”

    Si chiama “Picarro Surveyor” ed è la tecnologia di avanguardia nel campo delle attività di monitoraggio delle reti gas. In esclusiva per l’Europa è adottata da Italgas, la concessionaria del servizio di distribuzione cittadina del gas naturale che ha voluto presentare l’apparato al sindaco di Siracusa, Francesco Italia.
    Montata su un mezzo di servizio, la strumentazione consente il controllo delle condotte e svolge una funzione di ricerca preventiva delle dispersioni.
    La nuova tecnologia non impone al veicolo di seguire il tracciato della tubazione interrata, ovviando così al problema di possibili ostacoli presenti lungo il percorso, quale ad esempio le auto parcheggiate, ampliando in maniera esponenziale il volume dell’area monitorata (150-200 metri di larghezza e 5-8 metri in altezza contro 1-2 metri e 10-20 centimetri)”.
    Il software è in grado poi di rilevare non solo la presenza di metano ma anche di etano, restituendo in questo modo un dato più accurato circa la quantità di molecole di gas presenti nell’aria. Un dato che, incrociato con le informazioni relative alla direzione e alla velocità del vento e con le rilevazioni geo-referenziate, consente di fornire in tempi estremamente rapidi e con grande precisione la localizzazione della possibile origine della dispersione.
    “Nell’apprendere che la città dispone di un’apparecchiatura all’avanguardia nella rilevazione delle perdite di gas, non posso che esprimere grande soddisfazione. È un macchinario che consente a tutti di sentirci più sicuri anche in prevenzione”, ha commentato il primo cittadino.
    “L’adozione della tecnologia – hanno concluso i rappresentanti di Italgas – rientra nel più ampio percorso di digitalizzazione di asset e processi finalizzato a fornire un servizio sempre più efficiente, sostenibile e sicuro per le comunità e i territori in cui opera”.

    freccia