• Siracusa. Controlli antidroga: scattano sequestri, un arresto e una denuncia

    Al setaccio le zone più a rischio del capoluogo e le cosiddette piazze dello spaccio.La polizia ha condotto una serie di servizi mirati alla repressione del fenomeno.
    In Via Santi Amato gli agenti delle Volanti hanno rinvenuto e sequestrato 25 dosi di marijuana già confezionate e pronte per lo spaccio.
    Nel pomeriggio, durante i suddetti servizi, agenti della Squadra Mobile e del Reparto Prevenzione Crimine di Catania hanno arrestato Aglianò Stefano, siracusano di 21 anni, per i reati di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale
    Durante un posto di controllo, il giovane, che transitava in via Cuma a bordo di un motociclo Honda SH 300, veniva fermato dai Poliziotti ma, per tutta risposta, accelerava e spingeva il mezzo contro l’operatore di Polizia fino ad arrivare a sfiorarlo per eludere il controllo. Vistosi bloccato, inveiva nei confronti dell’agente con frasi ingiuriose e offensive e lo colpiva prima con uno schiaffo al viso e poi con il casco. Nonostante l’intervento degli altri Poliziotti, Aglianò continuava a opporre resistenza e a sferrare calci.
    Dopo gli adempimenti di rito e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, infine, il giovane è stato agli arresti domiciliari.
    Nel prosieguo dei servizi, alle 21.40, a seguito di un ulteriore controllo operato nei pressi di via Algeri, agenti delle Volanti hanno denunciato un siracusano di 32 anni, trovato in possesso di una mazza da baseball occultata nel bagagliaio dell’autovettura su cui viaggiava ed un altro uomo sempre di 32 anni, per false attestazioni sulla propria identità personale.
    Infine, gli uomini delle Volanti hanno segnalato all’Autorità amministrativa competente due uomini per possesso di una modica quantità di sostanze stupefacenti.
    Durante l’espletamento del controllo del territorio sono state identificate complessivamente 140 persone, controllati 51 mezzi e sanzionate 6 persone per il mancato rispetto delle norme anti covid.

    freccia